Sulle strade: tra arresti, multe e ritiro di patenti

Effettuata un'operazione nazionale in ambito di polizia criminale e circolazione stradale - Ecco il bilancio dello scorso weekend

Sulle strade: tra arresti, multe e ritiro di patenti

Sulle strade: tra arresti, multe e ritiro di patenti

BERNA - Un maxi-controllo congiunto di veicoli e persone è stato effettuato sabato e domenica scorsi sugli assi stradali e ferroviari della Svizzera. L'azione coordinata di controllo è stata effettuata lo scorso fine settimana con la partecipazione di 18 Corpi di polizia svizzeri in collaborazione con le Guardie di confine, la Polizia dei trasporti nonché con agenti della Polizia di Stato del Baden-Württemberg. In totale, 4.294 persone e 2.471 veicoli, compresi diversi torpedoni, sono stati sottoposti a controlli riguardanti aspetti di polizia e tecnici. L'obiettivo era quello di individuare reati penali e di fermare eventuali autori di crimini. In totale sono state arrestate tre persone. Una persona era entrata in Svizzera clandestinamente mentre un'altra era ricercata per furto con scasso. Per quanto riguarda la circolazione stradale, 43 conducenti sono stati fermati in quanto inabili alla guida. A 21 è stata ritirata la licenza di condurre o è stato disposto un divieto di circolare in Svizzera. Alcuni conducenti circolavano privi di licenza di condurre o con veicoli con pneumatici non conformi o difetti tecnici. In un caso, il veicolo circolava senza copertura assicurativa. Inoltre, sono state comminate 137 multe, in gran parte per la mancanza della vignetta autostradale o il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza. Nel corso dei controlli sono state sequestrate modeste quantità di droga nonché 9 armi: coltelli a farfalla, pistole softair e mazze da baseball. Le Guardie di confine hanno rilevato tre violazioni dei regolamenti sulle importazioni. In un caso sono stati importati illegalmente in Svizzera nove chili di carne.

Controlli congiunti come ormai tradizioneSin dal 2012 la Polizia cantonale del Canton Ticino ha promosso questo tipo di attività di controllo congiunte. Da allora, ogni anno diversi Corpi di polizia hanno coordinato le azioni intercantonali. Quest'anno il comando è toccato alla Polizia cantonale del Canton Zugo e, soprattutto, su proposta ticinese, si è voluto ampliare le verifiche a livello nazionale. In quest'ambito nel corso del 2018 sono state controllate 7.379 persone e 3.840 veicoli.In futuro sono previste ulteriori attività di controllo che vedranno sul terreno forze di Polizia cantonali, le Guardie di confine e la Polizia di trasporti. Lo comunica la Polizia cantonale in una nota odierna.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca