Telefonia: entro 5 anni due operatori

Questo lo scenario ipotizzato dal presidente della direzione di Swisscom

BERNA - Malgrado la fallita fusione di due anni fa fra Sunrise e Orange, non cessano le voci di un possibile avvicinamento fra giganti delle telecomunicazioni. Secondo il presidente della direzione di Swisscom, Carsten Schloter, fra cinque anni gli operatori attivi sul mercato elvetico saranno probabilmente due e non più tre.Ma a questo proposito gli animi non saranno più surriscaldati come oggi, ha aggiunto in un'intervista pubblicata oggi su «Finanz und Wirtschaft». A suo avviso la concorrenza verrà soprattutto da Internet, da società come Apple e Google.In merito alla nuova attribuzione delle frequenze, Schloter afferma di essere soddisfatto. Finora Swisscom ha potuto sfruttare un terzo degli spettri assegnati ma, grazie all'importante quota di mercato, ha registrato due terzi del traffico di telefonia mobile.Nessuna volontà inoltre di vendere Fastweb, la società controllata da Swisscom che a dicembre ha annunciato risparmi per 120 milioni di euro nei prossimi due anni e il taglio di diversi posti di lavoro. Il risanamento sta procedendo, ha spiegato Schloter, e «siamo sulla buona strada».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1