Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tecnologia

Entra in servizio la prima parte dell’installazione sul Lac des Toules, in territorio di Bourg-Saint-Pierre (VS) - I pannelli produrranno oltre 800 mila kWh di elettricità all’anno, ossia il consumo di circa 220 economie domestiche - FOTO

 Tra le montagne un parco solare galleggiante
©Keystone/Valentin Flauraud

Tra le montagne un parco solare galleggiante

©Keystone/Valentin Flauraud

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

 Tra le montagne un parco solare galleggiante

Tra le montagne un parco solare galleggiante

Dopo sei anni di preparativi è entrata oggi in servizio la prima parte di un ampio parco solare galleggiante alpino sul Lac des Toules, a 1810 metri di altitudine in territorio di Bourg-Saint-Pierre (VS). Il progetto della società elettrica Romande Energie rappresenta una prima mondiale. Per due anni sarà verificata la fattibilità tecnica e finanziaria del progetto nella Val d’Entremont, vicino al Gran San Bernardo.

Un tappeto di 36 elementi galleggianti in lega di alluminio e polietilene ad alta densità che reggono le celle fotovoltaiche è stato fissato sul fondo del lago con l’aiuto di pesi. Gli elementi si alzano e si abbassano assieme al livello dell’acqua. I circa 2.240 m2 di pannelli solari bilaterali produrranno oltre 800.000 kWh di elettricità all’anno, l’equivalente del consumo annuale di circa 220 economie domestiche. Se i risultati ottenuti corrisponderanno alle attese il parco verrà ampliato fino a ricoprire un terzo del lago ed essere in grado di produrre attorno a 23 milioni di kWh all’anno, pari al fabbisogno di circa 6.400 nuclei famigliari.

Secondo diversi studi questo nuovo impianto dovrebbe produrre fino al 50% di elettricità in più di un parco solare delle stesse dimensioni ma situato in pianura. Ciò tra l’altro a causa dello strato d’aria più sottile, che fa passare più raggi ultravioletti, e del forte riflesso della luce sulla neve.

Al contempo però l’installazione dovrà far fronte a condizioni estreme dovute all’altitudine, tra cui temperature fino a -30 gradi, venti fino a 120 km/h e uno spessore del ghiaccio del lago di 60 centimetri. La struttura sarà in grado di sopportare fino a 50 centimetri di neve.

L’installazione pilota è costata 2,35 milioni di franchi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1