Uccise senzatetto a Basilea, riceverà un trattamento terapeutico stazionario

BASILEA - Il 22.enne che nel dicembre 2017 ha accoltellato a morte un 60.enne senzatetto a Basilea è stato assolto oggi dall'accusa di assassinio, poiché incapace di intendere e di volere. Il tribunale penale di Basilea Città ha tuttavia ordinato un provvedimento terapeutico stazionario. Il presidente della Corte ha motivato la decisione in base a un rapporto forense-psichiatrico, secondo cui il giovane soffre di schizofrenia paranoide ed è anche dipendente da cannabinoidi. Le sue facoltà cognitive e di controllo sono gravemente compromesse.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1
    coronavirus

    «No al mini-lockdown e ad altre misure drastiche»

    L’ex «Mister COVID» Daniel Koch si è espresso sull’impennata di contagi in Svizzera: «È deludente che i numeri siano aumentati così enormemente negli ultimi giorni, la seconda ondata è iniziata»

  • 2
    coronavirus

    Stop agli interventi chirurgici secondari a Ginevra

    La grande paura è quella di essere sommersi dall’afflusso di malati ed essere costretti a scegliere chi curare e chi abbandonare al proprio destino - «Non vogliamo trovarci nella condizione primaverile della Lombardia», ha affermato il direttore dell’Ospedale universitario ginevrino

  • 3
  • 4
  • 5
  • 1