Uccise senzatetto a Basilea, riceverà un trattamento terapeutico stazionario

BASILEA - Il 22.enne che nel dicembre 2017 ha accoltellato a morte un 60.enne senzatetto a Basilea è stato assolto oggi dall'accusa di assassinio, poiché incapace di intendere e di volere. Il tribunale penale di Basilea Città ha tuttavia ordinato un provvedimento terapeutico stazionario. Il presidente della Corte ha motivato la decisione in base a un rapporto forense-psichiatrico, secondo cui il giovane soffre di schizofrenia paranoide ed è anche dipendente da cannabinoidi. Le sue facoltà cognitive e di controllo sono gravemente compromesse.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1