Un milione per donne in situazioni di crisi dimenticate

Colletta

Lo ha raccolto la Catena della Solidarietà con l’azione numero 250 della sua storia

 Un milione per donne in situazioni di crisi dimenticate
© CdT/Archivio

Un milione per donne in situazioni di crisi dimenticate

© CdT/Archivio

La Catena della Solidarietà, per la duecentocinquantesima colletta dalla sua creazione, ha raccolto 1’022’214 franchi a favore delle donne in situazioni di crisi dimenticate. Tramite le donazioni verranno sostenuti una dozzina di progetti di organizzazioni partner all’estero e in Svizzera. «Le donazioni permetteranno di sostenere progetti specifici o ad ampliare i progetti esistenti», indica Tony Burgener, direttore della Catena della Solidarietà, citato in un comunicato odierno dell’organizzazione.

Le donne sono spesso le prime a subire le conseguenze devastanti nei Paesi in crisi, mentre si fanno carico di compiti pesanti per garantire la coesione e le esigenze della famiglia. Questa volta la Catena della Solidarietà si è concentrata pertanto su crisi dimenticate e poco coperte dai media, ad esempio sull’isola di Lesbo, nel Congo orientale, in Libano e in Honduras.

La campagna si è svolta dal 12 al 19 settembre, con una particolare attenzione ai canali digitali. L’azione - sottolinea la Catena della Solidarietà - ha dimostrato che i donatori in Svizzera sono molto attivi online, interagendo su contenuti umanitari, ma che questa interazione è relativamente poco convertita in donazioni.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cronaca
  • 1
  • 1