Vaud: morto dopo il controllo di polizia, era infarto e non overdose

LOSANNA - L'autopsia di Mike, l'uomo di 40 anni di nazionalità nigeriana morto lo scorso marzo dopo un controllo di polizia a Losanna, ha rivelato che si è trattato di un arresto cardiaco. La pista dell'overdose, inizialmente ipotizzata, è stata dunque scartata. L'uomo non aveva precedenti di problemi cardiaci, indica oggi alla Keystone-ATS Simon Ntah, consulente della famiglia, confermando un'informazione della RTS. Secondo l'avvocato, il 40.enne è morto a causa di un arresto cardiaco in seguito alle violenze delle forze dell'ordine. L'autopsia ha anche stabilito che non vi erano tracce di cocaina nel sangue. Il legale ha chiesto ieri alla procura una misura preventiva per omicidio intenzionale contro gli agenti di polizia che sono intervenuti per arrestare l'uomo. Fino ad ora erano accusati di omicidio colposo. Il procuratore incaricato del caso, Sébastien Fetter, ha dichiarato che sei persone sono state accusate, senza aggiungere altro. Inoltre, non ha voluto commentare il contenuto del rapporto dell'autopsia.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1