Veicoli pesanti attraverso le Alpi solo con strumentazione adeguata

SICUREZZA - Via libera della Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Nazionale all'Iniziativa ticinese «Strade più sicure subito»

Veicoli pesanti attraverso le Alpi solo con strumentazione adeguata

Veicoli pesanti attraverso le Alpi solo con strumentazione adeguata

BERNA - Solo i camion dotati dei più recenti sistemi di sicurezza devono poter valicare le Alpi svizzere, che sia in galleria o su un passo. È quanto ritiene - con 14 voti contro 9 e 1 astensione - la Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Consiglio nazionale che, come la commissione omologa degli Stati, ha dato seguito a una iniziativa cantonale del Ticino. Per le autorità ticinesi, la sicurezza attraverso la galleria del San Gottardo - ma anche in quelle del San Bernardino, del Gran San Bernardo e nella Mappo-Morettina a Locarno - va incrementata subito, senza aspettare la costruzione della seconda canna. Secondo il testo depositato da Bellinzona, dovrebbero essere ammessi unicamente i camion che rispettano le condizioni imposte per i nuovi mezzi pesanti immatricolati in Svizzera dopo il 2015.

Queste permettono di evitare diverse tipologie di incidenti come i tamponamenti o le collisioni frontali. I camion nuovi dispongono infatti del sistema antibloccaggio, di un dispositivo avanzato frenata d'emergenza, del sistema di controllo della stabilità, dell'avviso di deviazione della corsia e del controllo della pressione pneumatici. La competente commissione dispone adesso di due anni per elaborare una proposta di revisione legislativa.

Qui di seguito alcune reazioni alla decisione commissionale odierna

Jon Pult, presidente dell'Iniziativa delle Alpi

«L'Iniziativa delle Alpi è soddisfatta del seguito dato all'Iniziativa da parte della Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni. Essa contribuisce all'ottenimento delle stesse opportunità per strada e ferrovia. È infatti inaccettabile che l'industria internazionale dei trasporti faccia pressione sui prezzi a scapito della sicurezza».

Django Betschart, responsabile della politica dell'Iniziativa delle Alpi«L'iniziativa «Strade più sicure subito» dà un segnale chiaro: in Svizzera per il traffico di transito si accettano solamente mezzi pesanti che dispongano delle più aggiornate misure di sicurezza. Ciò porta a una maggiore sicurezza sulle strade. Dalle cifre dei centri di controllo del traffico pesante sappiamo che ancora oggi troppi camion carenti e insufficientemente attrezzati attraversano la Svizzera»

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cronaca
  • 1