Dal sorpasso a destra alle bici sui marciapiedi: tutte le novità sulla circolazione

Norme stradali

Il Consiglio federale ha adottato oggi le ordinanze relative alle regole che entreranno in vigore il prossimo gennaio

Dal sorpasso a destra alle bici sui marciapiedi: tutte le novità sulla circolazione
© Shutterstock

Dal sorpasso a destra alle bici sui marciapiedi: tutte le novità sulla circolazione

© Shutterstock

Obbligo di formare una corsia di emergenza in caso di traffico incolonnato, superamento a destra in autostrada se ci sono code sulla corsia di sorpasso e possibilità per i bambini fino a 12 anni di andare in bicicletta sui marciapiedi. Sono alcune delle nuove norme stradali che verranno introdotte il prossimo gennaio. Oggi il Consiglio federale ha adottato le relative ordinanze.

Per quanto riguarda il corridoio di emergenza in caso di code, sarà obbligatorio aprire un varco tra la corsia sinistra e quelle di destra per consentire il passaggio dei mezzi di soccorso senza impegnare la corsia di emergenza, precisa il Governo in una nota odierna. In merito al superamento a destra, nel comunicato viene sottolineato che il sorpasso a destra rimane invece strettamente vietato. In caso di riduzione di corsie, si circolerà inoltre procedendo con immissione a cerniera per agevolare l’entrata dei veicoli provenienti dalla corsia chiusa ed evitare manovre di inserimento anticipate, come spesso avviene.

Biciclette e motorini

Una norma attesa riguarda biciclette e motorini. Questi potranno svoltare a destra con semaforo rosso, purché espressamente indicato. La circolazione dei bambini fino ai 12 anni in bicicletta sui marciapiedi sarà possibile solo in assenza di piste o vie ciclabili, precisa l’Esecutivo, che parla di compromesso tra comfort dei pedoni e prevenzione degli incidenti con le automobili. Davanti ai semafori sarà possibile contrassegnare un’area riservata ai ciclisti, anche in assenza di corsia ciclabile. Sarà inoltre introdotta una segnaletica specifica per indicare deviazioni per la mobilità lenta.

Parcheggi

Gli stalli di ricarica per le auto elettriche saranno segnalati con il nuovo simbolo «Stazione di ricarica» ed evidenziati in verde per facilitare il reperimento delle colonnine. La novità risponde a una esplicita richiesta del Parlamento. Per indicare gli spazi riservati al parcheggio di biciclette sarà sufficiente uno specifico pittogramma apposto al suolo, senza la necessità di aggiungere segnaletica verticale. Il campo di applicazione del segnale «Parcheggio contro pagamento» sarà esteso a tutti i veicoli, consentendo l’introduzione di posteggi a pagamento anche per motoveicoli, ciclomotori ed e-bike veloci.

Alcolici nelle aree di servizio

In linea con una mozione della Commissione dei trasporti e delle comunicazioni, il Consiglio federale ha inoltre abrogato dal primo di gennaio 2021 il divieto di vendita e mescita di bevande alcoliche nelle aree di servizio autostradali. Ha inoltre introdotto agevolazioni per determinati autoveicoli pesanti (peso totale oltre 3,5 t) e per veicoli d’epoca. La velocità massima ammessa per mezzi a motore leggeri con rimorchio fino a 3,5 tonnellate passerà infine da 80 a 100 km/h, purché entrambi omologati per circolare a tale velocità.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1