Dieudonné davanti alla giustizia per le accuse di antisemitismo

il caso

Il comico francese sarà sentito dalla Procura di Ginevra in merito ai presunti commenti negazionisti durante gli spettacoli di Ginevra e Nyon

Dieudonné davanti alla giustizia per le accuse di antisemitismo
©web

Dieudonné davanti alla giustizia per le accuse di antisemitismo

©web

Il controverso comico Dieudonné sarà ascoltato dalla giustizia ginevrina a gennaio. Questa convocazione fa seguito alle denunce presentate dal Coordinamento intercomunitario contro l’antisemitismo e la diffamazione (Cicad), che lo accusa di aver fatto commenti negazionisti durante gli spettacoli di Ginevra e Nyon.

Dieudonné dovrà presentarsi negli uffici della Procura della Repubblica di Ginevra il 17 gennaio, ha dichiarato Johanne Gurfinkiel, segretario generale del Cicad. Quest’ultimo ha precisato all’AFP che le denunce presentate dalla sua associazione contro Dieudonné sono le prime in Svizzera.

Il Cicad accusa il polemista francese di aver fatto «dichiarazioni negazioniste sulle camere a gas» durante i suoi spettacoli a Nyon in gennaio e a Ginevra in giugno. A ciò si aggiunge una denuncia per insulti contro la Cicad.

Dieudonné, 53 anni, è stato condannato più volte in Francia per le sue uscite antisemite. Il 27 novembre gli è stata inflitta una multa di 9.000 euro, che potrebbe essere convertita in carcere in caso di mancato pagamento, per complicità in ingiurie antisemite, dopo la pubblicazione di un video e di una canzone intitolata «C’est mon choaaaaaaaa».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1