Diffusero una caricatura sugli «zingari», condannati due giovani UDC

BERNA

Ai due co-presidenti democentristi è stata inflitta una pena pecuniaria di 30 aliquote giornaliere con la condizionale

Diffusero una caricatura sugli «zingari», condannati due giovani UDC
© CdT/Archivio

Diffusero una caricatura sugli «zingari», condannati due giovani UDC

© CdT/Archivio

Il Tribunale superiore di Berna ha confermato la condanna per discriminazione razziale ai due co-presidenti dei Giovani UDC bernesi Nils Fiechter e Adrian Spahr. I due, condannati in prima istanza dal Tribunale regionale di Berna-Mittelland, avevano diffuso una caricatura razzista sui social network.

I co-presidenti democentristi sono stati condannati a una pena pecuniaria di 30 aliquote giornaliere con la condizionale: in totale 4800 franchi per Fiechter e 3600 per Spahr. In prima istanza la somma del primo si attestava a 3300 franchi.

Prima delle elezioni cantonali del marzo 2018, i due co-presidenti avevano pubblicato su Facebook una caricatura intitolata «Eleggere candidati Giovani UDC - Evitare piazze di transito per zingari».

L’illustrazione mostrava in particolare uno Svizzero vestito con un costume tradizionale che si tappa il naso davanti a un mucchio di spazzatura accanto a un insediamento di roulotte. Sull’immagine figurava anche l’appello seguente: «Diciamo ‘no’ ai luoghi di transito per zingari stranieri».

Inizialmente il Ministero pubblico bernese aveva già condannato Fiechter e Spahr con un decreto d’accusa, ma i due co-presidenti dell’UDC hanno deciso di ricorrere prima al Tribunale regionale e in seguito al Tribunale superiore.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1