«È più facile fare il medico che il membro del Governo»

L’intervista

A colloquio con il neo eletto su pandemia, coesione e Unione europea

«È più facile fare il medico che il membro del Governo»
© KEYSTONE/Peter Klaunzer

«È più facile fare il medico che il membro del Governo»

© KEYSTONE/Peter Klaunzer

Ignazio Cassis sarà il presidente della Confederazione nel 2022. L’assemblea federale lo ha eletto con 156 voti. È il quinto ticinese a ricoprire questa carica.

È stato eletto con 156 voti. Si aspettava un risultato migliore?«No, sono contento della fiducia datami da 156 membri del Parlamento. Farò il mio meglio per esserne all’altezza. Per una prima elezione è un voto che si piazza nella media. Sono felice del risultato e spero che quelli che non mi hanno votato alla fine dell’anno prossimo possano dire: “Avrei potuto eleggerlo”».

Dopo più di vent’anni uno svizzero italiano torna a ricoprire la carica di presidente della Confederazione. Che significato ha questo evento?«La pluralità che caratterizza la Svizzera diventa ancora più visibile, sia all’interno del Paese sia all’estero. Anche la...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1