logo

Buon successo per il dominio .swiss

I dati UFCOM riferiscono l'attribuzione di 15.755 indirizzi - La maggior parte assegnati a società per azioni e ad altre imprese

Keystone
 
14
settembre
2016
18:35
Red. Online

BERNA - Il dominio internet con finale ".swiss", da un anno a disposizione esclusiva della comunità svizzera, si sta affermando con successo: ne sono stati attribuiti 15.755, riferisce oggi l'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM).

La maggior parte delle denominazioni è stata assegnata a società per azioni e ad altre imprese attive nei più svariati settori. La maggioranza delle società quotate in borsa in Svizzera dispone ormai di un indirizzo ".swiss". Anche il settore del turismo è ben rappresentato con molti alberghi, associazioni turistiche, portali per prenotazioni e ferrovie di montagna.

Numerose piccole e medie industrie (PMI) attive nell'esportazione si sono aggiudicate un indirizzo ".swiss", ma esso riscuote notevole interesse anche per la commercializzazione in Svizzera, precisa una nota odierna dell'UFCOM. Oltre ad associazioni e organizzazioni, si contano pure attribuzioni a Comuni e Cantoni. La metà di questi ultimi possiede ormai un indirizzo ".swiss".

Dopo i domini geografici come ".ch" e quelli generici quali ".org" e ".edu", nel 2012 sono stati lanciati ulteriori spazi di nominazione generici in internet. La Confederazione si è aggiudicata il dominio ".swiss" e ha incaricato l'UFCOM della sua gestione. Esso sottintende un impegno nell'economia, la cultura e la società svizzere.

I richiedenti devono sempre avere un legame chiaro con l'indirizzo Internet richiesto, nonché una sede sociale e un centro amministrativo effettivo in Svizzera. Da gennaio l'attribuzione dei nomi di dominio non è più riservata alle ragioni sociali e ai marchi depositati. Si possono dunque presentare domande per nomi di prodotti, slogan, denominazioni di fantasia e, in certi casi, pure per le denominazioni geografiche. Da allora sono state aperte le candidature alle associazioni e alle fondazioni non iscritte nel registro di commercio. I privati, invece, restano per il momento esclusi.

Edizione del 20 ottobre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top