logo

Previsioni UBS: crescita dell'economia del 2,9%

L'"Outlook Svizzera": tra gli scenari più minacciosi un'escalation della controversia tra Roma e Bruxelles sulla politica finanziaria italiana, un forte rallentamento dell'economia europea e una guerra commerciale globale

Keystone
 
08
novembre
2018
11:01
Red. Online

BERNA - UBS continua a prevedere per l'anno in corso una crescita dell'economia svizzera del 2,9%: invariato, all'1,6%, anche il pronostico per il 2019. UBS, nel suo "Outlook Svizzera" pubblicato oggi, sottolinea anche le numerose incertezze economiche e geopolitiche che potrebbero rallentare le prospettive dell'economia svizzera nei prossimi anni. Tra gli scenari più minacciosi vengono indicati un'escalation della controversia tra Roma e Bruxelles sulla politica finanziaria italiana, un forte rallentamento dell'economia europea e una guerra commerciale globale. Per quanto riguarda la politica monetaria della Banca nazionale svizzera, UBS si aspetta un primo aumento dei tassi da parte della BNS solo a fine 2019, dopo che la Banca centrale europea, da parte sua, avrà fatto la prima mossa in tal senso. Le previsioni di una politica monetaria meno espansiva dovrebbero portare, già il prossimo anno, a un indebolimento del franco rispetto all'euro. A breve termine, tuttavia, il franco rimarrà forte a causa delle grandi incertezze.

Edizione del 18 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top