Giudici straordinari per i Grigioni

tribunali

È la proposta del governo retico che ha avviato una procedura di consultazione legata alla revisione parziale della legge per consentirne l’elezione

Giudici straordinari per i Grigioni
©CdT/Chiara Zocchetti

Giudici straordinari per i Grigioni

©CdT/Chiara Zocchetti

Il governo retico ha avviato la procedura di consultazione legata alla revisione parziale della legge sull’organizzazione giudiziaria. La misura permetterà l’elezione di giudici straordinari per rinforzare i tribunali grigionesi in caso di necessità.

Lo comunica oggi la Cancelleria di stato dei Grigioni, che spiega come attualmente il diritto grigionese non prevede alcun meccanismo che consente di aumentare temporaneamente il numero di posti di giudice presso il Tribunale cantonale o presso il Tribunale amministrativo. La necessità può verificarsi se un giudice è assente per diversi mesi o quando il volume delle pratiche è straordinariamente elevato. Nel giugno 2019 il Gran Consiglio aveva incaricato il governo di colmare questa lacuna legislativa.

Le condizioni

L’elezione di giudici straordinari è uno strumento d’eccezione. Esso serve a coprire un fabbisogno supplementare o temporaneo, per motivi di salute o per evadere casi giuridici in tempi ragionevoli. I giudici supplementari dovrebbero essere eletti per un massimo di due anni.

Lo scopo dell’operazione intende quindi porre i tribunali grigionesi nelle condizioni ideali per adempiere adeguatamente la funzione giurisdizionale loro attribuita. L’elezione di giudici straordinari serve per garantire le procedurali fondamentali.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1