Gli svizzero-tedeschi? «Arrivano!»

turismo

Anzi, sono già qui: parola di Doris Leuthard - Pochi timori e nessuna offesa per non essere potuti scendere a Pasqua - Un’albergatrice di Maggia: «Nei prossimi giorni ci sarà colonna al Gottardo, ne sono convinta» - Philipp Fankhauser: «Ci vediamo in estate»

Gli svizzero-tedeschi? «Arrivano!»
Si prevede un weekend di visite © CdT/Gabriele Putzu

Gli svizzero-tedeschi? «Arrivano!»

Si prevede un weekend di visite © CdT/Gabriele Putzu

(Aggiornato alle 13.45) - «I turisti svizzero-tedeschi? Stanno arrivando!», esclama Monika Gmür. L’albergatrice di origini zurighesi, indaffaratissima per preparare tutto per il weekend lungo dell’Ascensione, è proprietaria di Casa Martinelli, a Maggia. «Domani e dopo (oggi e domani per chi legge, ndr) ci sarà la coda al Gottardo, ne sono convinta», ci dice. Il suo albergo è al completo.

«Sono un po’ sorpresa»

Non se l’aspettava tutto questo successo la 66.enne. «Sono un po’ sorpresa. Pensavo che dopo tutto quello che è capitato qui i turisti avessero, non dico paura, ma rispetto, ecco».

D’altronde non molto tempo fa il Ticino, come anche lo stesso Consiglio federale, aveva chiesto ai turisti di non scendere per le vacanze di Pasqua in modo da evitare nuovi contagi. Qualcuno -soprattutto i proprietari...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1