Berna

«Google deve pagare i diritti d’autore ai giornalisti»

È quanto sostiene la Commissione della scienza, dell’educazione e della cultura del Consiglio degli Stati

«Google deve pagare i diritti d’autore ai giornalisti»
Foto Archivio CdT

«Google deve pagare i diritti d’autore ai giornalisti»

Foto Archivio CdT

BERNA - Esaminando la revisione della legge sul diritto d’autore, già approvata dal nazionale lo scorso dicembre, la Commissione della scienza, dell’educazione e della cultura del Consiglio degli Stati vuole (7 voti a 3) che i gestori di piattaforme di comunicazione in Internet (come Google o Facebook) paghino ai giornalisti un compenso per il loro lavoro. Il Nazionale aveva respinto una proposta di Matthias Aebischer (PS/BE). In questo contesto, precisa una nota odierna dei servizi parlamentari, la CSEC-S è favorevole (7 voti a 5) «a che per un periodo di 10 anni gli editori di media dispongano nei confronti degli offerenti commerciali di servizi elettronici il diritto esclusivo di mettere a disposizione tutta o parte della loro produzione mediatica».

Gli offerenti devono tuttavia continuare ad avere la possibilità di pubblicarne singole parole senza un significato giornalistico proprio insieme al link che consente agli utenti di accedere direttamente alla pubblicazione originale.

Circa invece la regolamentazione in materia di video a richiesta, la Commissione propone di esentare la musica nei film dall’obbligo del compenso. In questo modo, s’intende preservare il modello attuale secondo cui, su mandato dei musicisti, già oggi si svolgono trattative tra le società di gestione e le piattaforme di video a richiesta. Ad avviso della maggioranza, il disegno del Consiglio federale farebbe aumentare gli oneri e i costi riducendo nel contempo i proventi degli artisti.

La Commissione propone poi all’unanimità che per legge le biblioteche, gli istituti d’insegnamento, i musei, le collezioni e gli archivi pubblici o accessibili al pubblico non sottostiano all’obbligo di compenso se le loro remunerazioni servono unicamente a coprire i costi d’esercizio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Svizzera
  • 1