I cambiamenti climatici? «Il 2020 è un esempio di ciò che ci attende»

L’intervista

Per capire meglio quali conseguenze potrebbero esserci per la Svizzera e il nostro cantone, ne abbiamo parlato con il Meteorologo Luca Panziera

I cambiamenti climatici? «Il 2020 è un esempio di ciò che ci attende»
Il fiume Cassarate ingrossato dalle forti piogge cadute a giugno 2020. © CdT/Gabriele Putzu

I cambiamenti climatici? «Il 2020 è un esempio di ciò che ci attende»

Il fiume Cassarate ingrossato dalle forti piogge cadute a giugno 2020. © CdT/Gabriele Putzu

Senza interventi «rapidi e decisi» la temperatura media nel nostro Paese potrebbe innalzarsi da 4 a 6 gradi entro fine secolo con conseguenze per tutta la società. Ma con misure di protezione è possibile evitare la metà dei cambiamenti attesi. È questo, in estrema sintesi, quanto emerge dal rapporto dell’UFAM «I cambiamenti climatici in Svizzera» pubblicato qualche mese fa in collaborazione con MeteoSvizzera e al quale abbiamo dedicato un approfondimento. Per capire meglio quali conseguenze potrebbero esserci per la Svizzera e il nostro cantone, ne abbiamo parlato con il Meteorologo Luca Panziera.

Nel rapporto, sin dalla prefazione, viene indicato che «anche con rigorose misure di protezione si potrà solo mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici». Siamo già a questo punto? Possiamo solo...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1