I rifugiati minorenni saranno i benvenuti in Svizzera

Migranti

Lo ha dichiarato oggi la consigliera federale Karin Keller-Sutter, poco prima della riunione dei ministri dell’interno dell’UE, parlando dei giovani stazionati in Grecia

I rifugiati minorenni saranno i benvenuti in Svizzera
©AP Photo/Aggelos Barai

I rifugiati minorenni saranno i benvenuti in Svizzera

©AP Photo/Aggelos Barai

La Svizzera intende accogliere rifugiati minorenni provenienti dalla Grecia. Lo ha dichiarato oggi la consigliera federale Karin Keller-Sutter, poco prima della riunione dei ministri dell’interno dell’UE, a Zagabria, in Croazia.

Il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) ha proposto ad Atene di accogliere un certo numero di minorenni non accompagnati con legami familiari con la Svizzera, ha dichiarato la «ministra» all’agenzia Keystone-ATS. Non è ancora chiaro quando giungeranno.

Keller-Sutter ha pure invitato la Commissione europea a elaborare un piano d’azione per la Grecia. La situazione umanitaria nel Paese è precaria e in più c’è un’importante frontiera esterna dello spazio Schengen, ha rilevato. «Bisogna assicurarsi che ci sia un registro completo di chi entra in Grecia», e anche il rimpatrio deve essere garantito in modo che non sia possibile continuare il viaggio, ha aggiunto.

A margine della riunione ministeriale, Keller-Sutter sta pianificando colloqui con i ministri degli interni austriaco Karl Nehammer e tedesco Horst Seehofer nonché con la ministra delle migrazioni olandese Ankie Broekers-Knol.

Sulla scia della crisi dei rifugiati del 2015, la Commissione europea guidata da Jean-Claude Juncker ha presentato una riforma del sistema di asilo nell’Unione. Gli Stati membri non sono però riusciti a trovare un accordo su uno dei punti più importanti del dossier, la ridistribuzione dei rifugiati. In primavera la nuova presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, presenterà un nuovo piano.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 ats
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1