Ignazio Cassis ha ricevuto il ministro degli esteri del Burundi

rapporti internazionali

Il consigliere federale ha approfittato della visita di cortesia a Berna per presentare la nuova Strategia Africa subsahariana 2021-2024, per parlare della buona collaborazione a livello bilaterale e multilaterale e per soffermarsi sulla situazione dei diritti umani nel Paese africano

Ignazio Cassis ha ricevuto il ministro degli esteri del Burundi
© Keystone/Peter Klaunzer

Ignazio Cassis ha ricevuto il ministro degli esteri del Burundi

© Keystone/Peter Klaunzer

Il consigliere federale Ignazio Cassis ha ricevuto oggi il ministro degli esteri del Burundi Albert Shingiro, in visita di cortesia a Berna nell’ambito di un viaggio che dal 26 aprile lo ha portato a visitare varie capitali europee. Lo ha comunicato il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE).

Cassis - precisa la nota - ha approfittato dell’occasione per presentare al ministro degli esteri del Burundi la nuova Strategia Africa subsahariana 2021-2024 del Consiglio federale, per parlare della buona collaborazione a livello bilaterale e multilaterale e per soffermarsi sulla situazione dei diritti umani in Burundi. Il responsabile del DFAE ha invitato il ministro degli esteri Shingiro ad attuare riforme concrete in questo ambito e ha ribadito la volontà della Confederazione di sostenere il Burundi nei suoi sforzi.

La Svizzera è attiva in Burundi nel quadro del programma di cooperazione per la regione dei Grandi Laghi, che si concentra sulla cooperazione allo sviluppo, sull’aiuto umanitario e sulla promozione della pace. Nel Paese africano la Svizzera sostiene anche progetti che mirano a promuovere lo sviluppo economico e la formazione professionale, a migliorare la salute e il buongoverno, a prevenire conflitti e a combattere la violenza contro le donne.

Poiché da tempo la Svizzera si impegna, a livello bilaterale e multilaterale, per la pace e lo sviluppo sostenibile in Burundi, vari aspetti a tale proposito sono stati approfonditi nel quadro di un incontro di lavoro tra il ministro degli esteri Shingiro e il segretario di Stato supplente del DFAE Johannes Matyassy, la direttrice della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) Patricia Danzi, il capo della Divisione Africa Siri Walt e il capo della Divisione Pace e diritti umani Simon Geissbühler.

L’Africa subsahariana è una delle regioni prioritarie della Strategia di cooperazione internazionale 2021-2024 e, nella Strategia di politica estera 2020-2023, il Consiglio federale ha inserito la pace e la sicurezza, la prosperità e la sostenibilità tra le priorità per la regione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1