Il canton Uri leva il coprifuoco per gli anziani

coronavirus

Le regole annunciate ieri dalla Confederazione non lasciano alcuno spazio di manovra in materia - Il Cantone è stato quindi costretto a tornare sui propri passi

 Il canton Uri leva il coprifuoco per gli anziani
© CdT/ Chiara Zocchetti

Il canton Uri leva il coprifuoco per gli anziani

© CdT/ Chiara Zocchetti

Secondo la Confederazione, le regole annunciate ieri per la vita sociale durante la crisi del coronavirus non lasciano ai Cantoni alcuno spazio di manovra in materia di coprifuoco. Il Canton Uri, che aveva giovedì emanato un divieto di uscita per gli over 65, è quindi tornato sui propri passi.

Oggi, nel corso della conferenza stampa a Palazzo federale, il direttore dell’Ufficio federale di giustizia Martin Dumermuth ha affermato che Uri doveva «adeguare il coprifuoco per gli anziani in base all’ordinanza» federale.

«Le regole fissate dal Consiglio federale in questo ambito sono definitive». Il governo ha infatti deliberatamente evitato un vero e proprio coprifuoco e i Cantoni devono accettare questa decisione.

Praticamente immediata la reazione del governo urano, che ha annunciato di accettare la decisione del Consiglio federale e di aver decretato la cancellazione del coprifuoco per gli anziani di più di 65 anni.

Dumermuth ha precisato che i Cantoni possono invece stabilire le proprie regole in altri ambiti, chiudendo ad esempio alcune zone pubbliche, come già successo a Zurigo e Berna.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1