Il comune di Yverdon-les-Bains vittima di un attacco hacker

vaud

Un ciberattacco ha avuto luogo lunedì mattina - L’ufficio per l’informatica ha reagito immediatamente, adottando le misure tecniche di emergenza appropriate, indica oggi il comune - L’impatto sembra essere molto limitato

Il comune di Yverdon-les-Bains vittima di un attacco hacker
© Shutterstock

Il comune di Yverdon-les-Bains vittima di un attacco hacker

© Shutterstock

Il comune vodese di Yverdon-les-Bains è stato vittima di un ciberattacco che ha avuto luogo lunedì mattina presso uno dei suoi fornitori di servizi. L’ufficio per l’informatica ha reagito immediatamente, adottando le misure tecniche di emergenza appropriate, indica oggi il comune, precisando che dopo le prime valutazioni l’impatto sembra essere molto limitato.

«L’attacco informatico ha colpito solo una piattaforma di scambio di file, utilizzata marginalmente da alcuni dipartimenti della città. Ha colpito un numero limitato di file che non contenevano dati sensibili», precisa una nota. I controlli sono stati estesi a tutti i sistemi informatici dell’amministrazione comunale.

Il centro di sicurezza informatica del cantone di Vaud è stato informato direttamente dal fornitore, come richiesto dalla procedura. Anche il responsabile della protezione dei dati è al corrente della questione.

Nell’ultimo anno in Svizzera si sono moltiplicati i ciberattacchi a comuni - tra gli ultimi si segnalano Rolle e Montreux, nel canton Vaud - e ad aziende private quali la turgoviese Griesser, la rete di cliniche private Pallas, Comparis e infine l’hotel Waldhaus di Flims (GR).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1