«Il no del Parlamento dimostra il coinvolgimento delle lobby immobiliari»

pigioni commerciali

L’Associazione svizzera degli inquilini critica il preavviso negativo delle due Camere relativa alla legge volta a sgravare gli affitti: «Hanno impedito una soluzione politica equilibrata solo per garantire i loro interessi»

«Il no del Parlamento dimostra il coinvolgimento delle lobby immobiliari»
© CdT/Gabriele Putzu

«Il no del Parlamento dimostra il coinvolgimento delle lobby immobiliari»

© CdT/Gabriele Putzu

L’Associazione svizzera degli inquilini (ASI) punta i piedi dopo che la legge federale volta a sgravare le pigioni degli esercizi commerciali è stata silurata sia dal Nazionale che dagli Stati. «Dall'inizio delle restrizioni in seguito alla pandemia di COVID-19 nella primavera del 2020, il problema dei costi fissi, come le pigioni delle aziende chiuse è rimasto un quesito irrisolto», si legge nella presa di posizione dell’associazione, che critica fortemente la decisione del Parlamento. Da mesi - prosegue - migliaia di inquilini commerciali interessati attendono una soluzione politica. La posizione negativa del Parlamento dimostra il massiccio coinvolgimento di potenti lobby immobiliari che hanno insistito affinché i loro interessi fossero garantiti e hanno impedito una soluzione politica equilibrata.

L'ASI critica in particolare il fatto che «i proprietari di immobili abbiano in gran parte difeso i loro interessi economici e non abbiano apportato alcun contributo atto a superare la crisi da COVID-19, nonostante da anni essi ricevano rendimenti molto elevati. Questo rifiuto è semplicemente oltraggioso. Migliaia di inquilini commerciali sono abbandonati a loro stessi con i loro problemi economici e si profilano dei fallimenti». A tutti questi inquilini - conclude l’ASI - resta ora unicamente la strada della battaglia legale per la riduzione delle pigioni. L'Associazione Svizzera degli Inquilini seguirà i suoi membri per far valere i loro diritti in tribunale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1