«Il successo del settore alberghiero ora necessita di essere confermato»

Turismo

La pandemia ha condizionato molte nostre abitudini, compreso il nostro comportamento da consumatori e da viaggiatori - Lorenzo Pianezzi: «Non è questo il momento per darci pacche sulle spalle» - Christian Vitta: «A breve il messaggio per il finanziamento dell’ATT»

«Il successo del settore alberghiero ora necessita di essere confermato»
© CdT/Chiara Zocchetti

«Il successo del settore alberghiero ora necessita di essere confermato»

© CdT/Chiara Zocchetti

«Il cambiamento del comportamento dei consumatori a fronte della pandemia». Era questo il tema attorno a cui si è dibattuto ieri all’Hotel Belvedere di Locarno nella tavola rotonda organizzata da HotellerieSuisse Ticino. Il cambiamento del comportamento, già. Perché la pandemia ha rivoluzionato alcune nostre abitudini. O chiamatele, se volete, certezze. Le ha fatte vacillare, costringendoci a creare le basi per nuove sicurezze, passando per altre vie. La vita d’altronde «appartiene ai viventi, e chi vive deve essere preparato ai cambiamenti». Christian Vitta chiama in causa Goethe per descrivere questa fase transitoria. E poi snocciola alcuni numeri. «Il turismo è un settore strategico per la nostra economia. Rappresenta circa l’11% del PIL, occupa oltre 22.000 persone e crea un indotto di...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1