«Il virus è una sfida continua»

Il personaggio

Stefan Kuster è il nuovo direttore della Divisione malattie trasmissibili all’UFSP, è quindi colui che ha rilevato la carica di Daniel Koch - La nostra intervista

«Il virus è una sfida continua»
© Keystone/Peter Schneider

«Il virus è una sfida continua»

© Keystone/Peter Schneider

Prima c’era Daniel Koch. Pur dopo un’iniziale fase di scetticismo - l’aspetto a volte si rivela traditore, una lezione che fatichiamo a imparare -, ci eravamo abituati alla sua presenza. A 65 anni, il bernese ha scoperto la notorietà, purtroppo legata a un fatto brutto, ovvero il coronavirus. D’altronde la sua carica era quella, lo è stata per dodici anni: direttore della Divisione malattie trasmissibili dell’Ufficio federale della sanità pubblica. È diventato insomma l’uomo-coronavirus. Lo è stato poi ancora per una successiva parentesi, ancora come delegato. Ma intanto il suo ruolo originale era andato al sangallese Stefan Kuster. Classe 1977, sposato, due figli, vive nel canton Zurigo: da inizio aprile è lui il nuovo direttore. Lo abbiamo intervistato.

«Abbiamo la stessa visione»Difficile,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Coronavirus
  • 2 Paolo Galli
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1