In 10 anni, triplicati gli incidenti in monopattino

circolazione

Il mezzo è sempre più utilizzato e il TCS ricorda l’importanza di essere visibili e ben equipaggiati

In 10 anni, triplicati gli incidenti in monopattino
©CdT/GvN

In 10 anni, triplicati gli incidenti in monopattino

©CdT/GvN

In 10 anni, il numero di incidenti e di feriti con il coinvolgimento di almeno un monopattino tradizionale è più che triplicato. Di fronte alla forte crescita di questo tipo di veicolo, il Touring Club Svizzero (TCS) ricorda l’importanza di essere visibili e ben equipaggiati, rispettando nel contempo le regole della circolazione stradale.

Da alcuni anni, i monopattini registrano un grande successo. Vengono usati da un crescente numero di utenti, tra cui scolari o pendolari che se ne servono per percorrere brevi tragitti, indica oggi il TCS in una nota. L’aumento di questa pratica si riflette sul numero di incidenti che, dal 2010 al 2019, è salito da 41 a 150 (con una progressione del 266%) per questo mezzo di trasporto.

Stando al TCS, l’incremento del numero di incidenti con coinvolgimento di almeno un monopattino si riflette in un aumento quasi proporzionale del numero delle vittime, cresciuto di quasi il 240%, con 146 infortunati nel 2019, contro i 43 nel 2010.

Nel dettaglio, il numero dei feriti leggeri è salito da 34 nel 2010 a 115 nel 2019, mentre i feriti gravi, nello stesso lasso di tempo, sono aumentati da 9 a 30. Complessivamente i 926 incidenti di monopattino verificatisi sulle strade svizzere in 10 anni hanno coinvolto 1’916 persone, provocato 877 feriti (675 leggeri e 202 gravi) e, purtroppo, anche 9 morti.

Consigli per viaggiare sicuri

Il TCS ricorda quindi che è indispensabile essere ben equipaggiati per poter viaggiare sicuri. Nella circolazione stradale, i monopattini sono poco visibili, in particolare in condizioni di cattiva luminosità.

Si consiglia dunque di indossare abiti riflettenti, che garantiscono una visibilità a 140 metri di distanza, contro i 40 metri per gli abiti dai colori chiari e i 25 metri soltanto per gli abiti scuri.

La campagna «Made Visible» del TCS fornisce inoltre numerose astuzie per abbinare, in qualsiasi circostanza, moda e visibilità. A prescindere da quest’ultima, è indispensabile essere protetti in caso d’incidente. Perciò, il TCS raccomanda di portare ginocchiere, gomitiere, protezioni per i polsi e un casco.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1