In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi

COVID-19

I casi registrati nelle ultime 24 ore sono 32.150, i contagi totali salgono a 1.666.355, i morti sono 12.125

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi
© AP Rebecca Blackwell

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi

© AP Rebecca Blackwell

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi
© Keystone/Michael Probst

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi

© Keystone/Michael Probst

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi
© CdT/ Chiara Zocchetti

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi

© CdT/ Chiara Zocchetti

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi
© CdT/ Chiara Zocchetti

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi

© CdT/ Chiara Zocchetti

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi
© Keystone/Pierre Albouy

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi

© Keystone/Pierre Albouy

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi
© EPA/Zoltan Balogh

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi

© EPA/Zoltan Balogh

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi
© CdT/ Chiara Zocchetti

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi

© CdT/ Chiara Zocchetti

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi
© Keystone/Laurent Gillieron

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi

© Keystone/Laurent Gillieron

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi
© EPA/Philipp Guelland

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi

© EPA/Philipp Guelland

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi
© CdT/ Chiara Zocchetti

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi

© CdT/ Chiara Zocchetti

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi
© Keystone/Laurent Gillieron

In Svizzera 151 nuove ospedalizzazioni e 20 decessi

© Keystone/Laurent Gillieron

Tutti gli aggiornamenti sull’emergenza coronavirus in Svizzera (qui la mappa e i grafici dal primo caso in Ticino ad oggi). Qui tutti i dati sull’epidemia nella Confederazione fino al 21 agosto 2020. Qui quelli fino al 17 febbraio 2021. A questo link sono consultabili i dati fra febbraio e il 30 aprile, qui quelli fino al 15 settembre e qui fino al 27 dicembre.

Venerdì 14 gennaio

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 32’150 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Sono stati segnalati 20 nuovi decessi, mentre 151 persone sono state ricoverate in ospedale.

Esattamente una settimana fa, l’UFSP ha annunciato 28’038 casi, ovvero 4112 in meno. Lo stesso giorno si contavano 10 decessi e 126 ricoveri.

A trovarsi attualmente in cura intensiva sono 677 persone. I pazienti Covid occupano il 29,70% dei posti disponibili in terapia intensiva, con un tasso d’occupazione del 76,70%.

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 108’771 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 29,6%, contro il 29,4% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,17. La variante Omicron rappresenta l’84,4% dei casi.

In totale, il 67,77% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 77,11%. Inoltre, il 69,99% delle persone oltre i 65 anni e il 33,04% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni è 325’178, ovvero 3733,66 ogni 100’000 abitanti. Dall’inizio della pandemia invece, 1’666’355 casi di Covid-19 sono stati confermati in laboratorio su 15’832’276 di test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 12’125 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 41’236.

Secondo l’UFSP, 161’060 persone si trovano attualmente in isolamento dopo essere state testate positive. Sono invece 49’762 quelle in quarantena dopo essere state in contatto con un positivo.

Giovedì 13 gennaio

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 29’887 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). 18 nuovi decessi sono stati segnalati, mentre 122 persone sono state ricoverate in ospedale.

Esattamente una settimana fa, l’UFSP ha annunciato 32’239 casi, ovvero 2352 in più. Lo stesso giorno si contavano 10 decessi e 137 ricoveri.

Attualmente 685 persone si trovano attualmente in cure intense. I pazienti Covid occupano il 29,70% dei posti disponibili in terapia intensiva, con un tasso d’occupazione del 76,30%.

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 95’462 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 31,3%, contro il 33,3% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,37.

In totale, il 67,72% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 77,05%. Inoltre, il 69,43% delle persone oltre i 65 anni e il 32,28% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni è 312’885, ovvero 3592,52 ogni 100’000 abitanti. Dall’inizio della pandemia, 1’634’229 casi di Covid-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 15’723’337 di test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 12’104 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 41’031.

Secondo l’UFSP, 162’739 persone si trovano attualmente in isolamento dopo essere state testate positive. Sono invece 57’217 quelle in quarantena dopo essere state in contatto con un positivo.

Situazione in Ticino e nei Grigioni

In Ticino, nelle ultime 24 ore, si sono registrate 1737 nuove infezioni che portano il totale dall’inizio della pandemia a 71’180. Nel cantone sono stati registrati quattro nuovi decessi, per un totale di 1074 morti associate al Covid-19.

Nei Grigioni, la pagina web dedicata all’evoluzione dell’epidemia di coronavirus indica 944 nuove infezioni in 24 ore per un totale di 42’405. Si registrano due decessi per un totale complessivo di 236 vittime.

Mercoledì 12 gennaio

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 32’881 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). 36 nuovi decessi sono stati segnalati, mentre 249 persone sono state ricoverate in ospedale.

Esattamente una settimana fa, l’UFSP ha annunciato 31’109 casi, ovvero 1772 in meno. Lo stesso giorno si contavano 20 decessi e 147 ricoveri.

Al momento 678 persone si trovano attualmente in cure intense. I pazienti Covid occupano il 30,20% dei posti disponibili in terapia intensiva, con un tasso d’occupazione del 75,50%.

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 109’475 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 30%, contro il 34,5% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,37.

In totale, il 67,66% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 76,99%. Inoltre, il 68,88% delle persone oltre i 65 anni e il 31,57% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni è 301’986, ovvero 3467,38 ogni 100’000 abitanti. Dall’inizio della pandemia, 1’604’278 casi di Covid-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 15’627’851 di test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 12’085 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 40’871.

Secondo l’UFSP, 161’568 persone si trovano attualmente in isolamento dopo essere state testate positive. Sono invece 57’021 quelle in quarantena dopo essere state in contato con un positivo.

Situazione in Ticino e nei Grigioni

In Ticino, nelle ultime 24 ore, si sono registrate 1548 nuove infezioni che portano il totale dall’inizio della pandemia a 69’443. Nel cantone sono stati registrati tre nuovo decesso, per un totale di 1070 morti associate al Covid-19.

Nei Grigioni, la pagina web dedicata all’evoluzione dell’epidemia di coronavirus indica 1214 nuove infezioni in 24 ore per un totale di 41’461. Non si registrano ulteriori morti; i decessi complessivi sono 234.

Martedì 11 gennaio

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 24.602 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Sono stati segnalati 16 nuovi decessi e 129 persone sono state ricoverate in ospedale. Esattamente una settimana fa, l’UFSP ha annunciato 20.742 casi, ovvero 3.860 in meno. Lo stesso giorno si contavano 15 decessi e 109 ricoveri.

Attualmente in cure intense sono ricoverate 679 persone. I pazienti malati di COVID-19 occupano il 31,20% dei posti disponibili in terapia intensiva, dove il tasso d’occupazione è del 75,90%.

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 66.659 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 36,9%, contro il 33,8% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,36. La variante Omicron rappresenta il 76,7% dei casi.

In totale, il 67,61% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i dodici anni, la quota sale al 76,93%. Inoltre, il 68,20% delle persone oltre i 65 anni e il 30,75% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster, ossia la terza dose di richiamo.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni ammonta a 286.817, ovvero 3293,21 ogni 100.000 abitanti. Dall’inizio della pandemia, 1.571.376 casi di COVID-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 15.518.403 test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 12.047 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 40.608.

Secondo l’UFSP, 107.854 persone si trovano attualmente in isolamento dopo essere state testate positive. Sono invece 40.647 quelle in quarantena dopo essere state in contatto con un positivo.

Situazione in Ticino e nei Grigioni
In Ticino, nelle ultime 24 ore, si sono registrate 1.549 nuove infezioni che portano il totale dall’inizio della pandemia a 67.895. Nel cantone è stato registrato un nuovo decesso, per un totale di 1.067 morti associate al COVID-19. Nei Grigioni, la pagina web dedicata all’evoluzione dell’epidemia di coronavirus indica 808 nuove infezioni in 24 ore per un totale di 40.247. Non si registrano ulteriori morti; i decessi complessivi sono 234.

Lunedì 10 gennaio

In Svizzera, nelle ultime 72 ore, si sono registrati 63.647 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). 48 nuovi decessi sono stati segnalati. 233 persone sono state ricoverate in ospedale.

Venerdì l’UFSP ha annunciato 28.038 casi nell’arco di 24 ore. Lo stesso giorno si contavano 10 decessi e 126 ricoveri.

Attualmente 649 persone si trovano in cure intense. I pazienti COVID occupano il 30,20% dei posti disponibili in terapia intensiva, con un tasso d’occupazione del 73,70%.

Nel corso delle ultime 72 ore sono stati trasmessi i risultati di 221.693 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 28,7%, contro il 26,4% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,40. La variante Omicron rappresenta il 56,3% dei casi esaminati in dettaglio.

In totale, il 67,56% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 76,88%. Inoltre, il 67,69% delle persone oltre i 65 anni e il 30,04% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni è 279.747, ovvero 3212,03 ogni 100.000 abitanti. Dall’inizio della pandemia, 1.546.840 casi di COVID-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 15’451’583 di test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 12.031 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 40.472.

In Ticino nelle ultime 24 ore si sono registrati 1.141 nuovi casi per un totale di 66.346 da inizio pandemia, indicano le autorità aggiornando la situazione. I pazienti in ospedale sono 178 e quelli in cure intense 15, mentre il bilancio della vittime sale a 1.066 (+4).

Nei Grigioni, la pagina web dedicata all’evoluzione del coronavirus segnala, nelle ultime 24 ore, 553 infezioni (39.439 totali). Le persone ricoverate sono 32, di cui 9 nei reparti di terapia intensiva. Non si registrano invece decessi: i morti da febbraio 2020 rimangono quindi 234.

Venerdì 7 gennaio

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 28’038 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Dieci nuovi decessi sono stati segnalati. 126 persone sono state ricoverate in ospedale.

Esattamente una settimana fa, l’UFSP ha annunciato 18’950 casi, ovvero 9088 in meno. Lo stesso giorno si contavano 24 decessi e 128 ricoveri.

691 persone si trovano attualmente in cure intense. I pazienti Covid occupano il 33,20% dei posti disponibili in terapia intensiva, con un tasso d’occupazione del 78,90%.

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 95’376 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 29,4%, contro il 26,4% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,37. La variante Omicron rappresenta il 61,1% dei casi esaminati in dettaglio.

In Ticino nelle ultime 24 ore si sono registrate 1528 nuove persone positive come pure tre decessi. Attualmente 153 persone sono ricoverate all’ospedale a causa del Covid, 14 di esse in cure intensive. Nei Grigioni nelle ultime 24 ore i contagi sono stati 1214.

In totale, il 67,45% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 76,75%. Inoltre, il 66,74% delle persone oltre i 65 anni e il 28,46% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni è 239’616, ovvero 2751,25 ogni 100’000 abitanti. Dall’inizio della pandemia, 1’483’167 casi di Covid-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 15’229’894 di test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 11’982 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 40’229.

Giovedì 6 gennaio

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 32’239 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Dieci nuovi decessi sono stati segnalati e 137 persone sono state ricoverate in ospedale.

Esattamente una settimana fa, l’UFSP ha annunciato 19’032 casi, ovvero 13’207 in meno. Lo stesso giorno si contavano 23 decessi e 129 ricoveri.

705 persone si trovano attualmente in cure intense. I pazienti Covid occupano il 33,80% dei posti disponibili in terapia intensiva, con un tasso d’occupazione del 79,90%.

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 96’800 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 33,3%, contro il 27,1% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,37. La variante Omicron rappresenta il 61,1% dei casi esaminati in dettaglio.

In totale, il 67,39% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 76,69%. Inoltre, il 66,03% delle persone oltre i 65 anni e il 27,56% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni è 222’883, ovvero 2559,12 ogni 100’000 abitanti. Dall’inizio della pandemia, 1’455’124 casi di Covid-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 15’134’537 di test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 11’971 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 40’097.

Mercoledì 5 gennaio

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 31.109 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Sono stati segnalati 20 decessi e 147 persone sono state ricoverate in ospedale.

Esattamente una settimana fa, l’UFSP aveva annunciato 17.634 casi, ovvero 13.475 in meno rispetto ad oggi. Lo stesso giorno si contavano 25 decessi e 156 ricoveri.

679 persone si trovano attualmente in cure intense. I pazienti Covid occupano il 35,30% dei posti disponibili in terapia intensiva, con un tasso d’occupazione del 78,30%.

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 90’106 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 34,5%, contro il 26,4% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,37. La variante Omicron rappresenta il 64,2% dei casi esaminati in dettaglio, che rappresentano comunque una piccola quota del totale.

In totale, il 67,33% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 76,62%. Inoltre, il 65,40% delle persone oltre i 65 anni e il 26,72% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni è 201.672, ovvero 2315,58 ogni 100.000 abitanti. Dall’inizio della pandemia, 1.422.866 casi di Covid-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 15.037.756 di test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 11.961 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 39.949.

In Ticino nelle ultime 24 ore sono state accertate 2.021 nuove infezioni da Covid. Diminuiscono invece le persone ricoverate: oggi sono 158, due in meno rispetto a ieri. In calo anche i pazienti in cure intense (12 persone, cinque meno di ieri). Il bilancio delle vittime da inizio pandemia resta fermo a quota 1.053.

Nei Grigioni le nuove infezioni sono 1.113. Una persona in più è stata ricoverata in ospedale e non si segnala nuovi decessi.

Martedì 4 gennaio

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 20’742 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Sono stati segnalati 15 nuovi decessi, mentre 109 persone sono state ricoverate in ospedale.

Esattamente una settimana fa, l’UFSP ha annunciato 13’375 casi, ovvero 7’367 in meno. Lo stesso giorno si contavano 17 decessi e 124 ricoveri.

658 persone si trovano attualmente in cure intense. I pazienti Covid occupano il 34,60% dei posti disponibili in terapia intensiva, con un tasso d’occupazione del 76,00%.

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 61’328 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 33,8%, contro il 26,2% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,37. La variante Omicron rappresenta il 64,2% dei casi esaminati in dettaglio.

In totale, il 67,27% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 76,55%. Inoltre, il 64,78% delle persone oltre i 65 anni e il 25,85% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni è 181’405, ovvero 2082,88 ogni 100’000 abitanti. Dall’inizio della pandemia, 1’391’771 casi di Covid-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 14’947’563 di test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 11’938 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 39’796.

Due decessi in Ticino

In Ticino si sono registrati 1’354 nuovi casi per un totale di 57’341, indicano le autorità aggiornando la situazione. I pazienti ricoverati sono 160 e quelli in terapia intensiva 17, Ci sono inoltre stati due decessi, che portano il totale dall’inizio della pandemia 1053.

Nei Grigioni, la pagina web dedicata all’evoluzione del coronavirus parla di 767 infezioni in 24 ore (32’972 totali). Negli ospedali vi sono 39 persone, di cui 10 nei reparti di terapia intensiva. Non si registrano invece ulteriori morti: i decessi da febbraio 2020 rimangono 232.

Lunedì 3 gennaio

In Svizzera, nelle ultime 96 ore, si sono registrati 57.387 nuovi casi di coronavirus. In quattro giorni sono stati inoltre segnalati 57 nuovi decessi e 278 ospedalizzazioni relativi al Covid.

L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha completato i suoi dati, aggiungendo anche quelli, finora mancanti, che si riferiscono a venerdì scorso.

Esattamente una settimana fa, l’UFSP ha annunciato 36.261 casi in 96 ore, ovvero 21.126 in meno. Sull’arco di quattro giorni si contavano inoltre 69 decessi e 345 ricoveri.

631 persone si trovano attualmente in cure intense. I pazienti COVID occupano il 36,20% dei posti disponibili in terapia intensiva, con un tasso d’occupazione del 74,10%.

Nel corso delle ultime 72 ore sono stati trasmessi i risultati di 144.131 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 26,7%, contro il 17,1% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,36. La variante Omicron rappresenta il 64,2% dei casi esaminati in dettaglio, che rappresentano comunque una piccola quota del totale.

In totale, il 67,21% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 76,48%. Inoltre, il 64,32% delle persone oltre i 65 anni e il 25,12% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni è 172.209, ovvero 1.977,29 ogni 100.000 abitanti. Dall’inizio della pandemia, 1.371.038 casi di COVID-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 14.886.196 di test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 11.922 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 39.686.

Tre morti in Ticino, due nei Grigioni
In Ticino nelle ultime 24 ore sono stati registrati 798 nuovi casi di coronavirus, 240 in meno del giorno precedente. Ci sono inoltre stati tre decessi. I pazienti ricoverati negli ospedali ticinesi a causa della pandemia sono 152, 14 in più rispetto a domenica. Sono 16 le persone curate nei reparti di terapia intensiva (lo stesso numero di domenica).

Nei Grigioni si contano nelle ultime 24 ore 423 nuove infezioni e due decessi. Le persone ricoverate negli ospedali grigionesi per il Covid sono 35 (-3 sulle 24 ore). Sono 26 i pazienti curati in reparto (-2), mentre nove sono in terapia intensiva e otto di questi sono sottoposti a ventilazione.

Giovedì 30 dicembre

In Svizzera, nelle ultime 96 ore, si sono registrati 57.387 nuovi casi di coronavirus. In quattro giorni sono stati inoltre segnalati 57 nuovi decessi e 278 ospedalizzazioni relativi allla COVID-19.

L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha completato i suoi dati, aggiungendo anche quelli, finora mancanti, che si riferiscono a venerdì scorso.

Mercoledì 29 dicembre

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 17’634 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Sono stati segnalati 25 nuovi decessi e 156 persone sono state ricoverate in ospedale.

Esattamente una settimana fa, l’UFSP ha annunciato 11’562 casi, ovvero 6072 in meno. Lo stesso giorno si contavano 32 decessi e 178 ricoveri.

Attualmente 679 persone si trovano in cure intense. I pazienti Covid occupano il 36,50% dei posti disponibili in terapia intensiva, con un tasso d’occupazione del 78,60%.

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 66’746 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 26,4%, contro il 16,3% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,10. La variante Omicron rappresenta il 57,8% dei casi esaminati in dettaglio, che rappresentano comunque una piccola quota del totale.

Complessivamente, il 67,12% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 76,38%. Inoltre, il 62,72% delle persone oltre i 65 anni e il 23,24% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero complessivo di infezioni è 133’381, ovvero 1531,47 ogni 100’000 abitanti. Dall’inizio della pandemia, 1’294’380 casi di Covid-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 14’597’912 di test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. Complessivamente si contano 11’842 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 39’262.

In Ticino, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 1513 nuovi casi che portano il totale dall’inizio della pandemia a 49’134. Si registrano due nuovi decessi che portano il numero totale delle vittime a 1044.

Nei Grigioni, la pagina web dedicata all’evoluzione del coronavirus indica 460 nuove infezioni in 24 ore per un totale di 29’469. I decessi salgono a 225 (+1).

Martedì 28 dicembre

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 13’375 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Sono stati segnalati 17 nuovi decessi, mentre 124 persone sono state ricoverate in ospedale.

Esattamente una settimana fa, l’UFSP ha annunciato 8167 casi, ovvero 5208 in meno. Lo stesso giorno si contavano 32 decessi e 152 ricoveri.

A trovarsi attualmente in terapia intensiva sono 674 persone. I pazienti Covid occupano il 38,90% dei posti disponibili in questi reparti, con un tasso d’occupazione globale del 78,60%.

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 51’051 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 26,2%, contro il 16,1% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,10. La variante Omicron rappresenta il 57,8% dei casi esaminati in dettaglio, che rappresentano comunque una piccola quota del totale.

Il 67,08% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 76,34%. Inoltre, il 62,08% delle persone oltre i 65 anni e il 22,49% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni è 126’368, ovvero 1450,95 ogni 100’000 abitanti. Dall’inizio della pandemia, 1’276’781 casi di Covid-19 sono stati confermati in laboratorio su 14’531’168 di test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 11’817 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 39’099.

In Ticino si sono registrati 1004 nuovi casi per un totale di 47’621, indicano le autorità aggiornando la situazione. I pazienti ricoverati sono 110 e quelli in terapia intensiva 14, mentre il bilancio della vittime resta invariato a 1042.

Nei Grigioni, la pagina web dedicata all’evoluzione del coronavirus parla di 253 infezioni in 24 ore (29’009 totali). Negli ospedali vi sono 40 persone, di cui 11 nei reparti di terapia intensiva. Non si registrano ulteriori morti: i decessi da febbraio 2020 rimangono 224.

Lunedì 27 dicembre

In Svizzera, nelle ultime 96 ore, si sono registrati 36’261 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). 69 nuovi decessi sono stati segnalati. 345 persone sono state ricoverate in ospedale.

Esattamente una settimana fa, l’UFSP ha annunciato 20’496 casi, ovvero 15’765 in meno. Lo stesso giorno si contavano 48 decessi e 226 ricoveri.

671 persone si trovano attualmente in cure intense. I pazienti Covid occupano il 38,30% dei posti disponibili in terapia intensiva, con un tasso d’occupazione del 78,70%.

In Ticino nelle ultime 72 ore si sono registrate 1616 nuove persone positive come pure tre decessi. Attualmente 107 persone sono ricoverate all’ospedale a causa del Covid, 12 di esse in cure intensive. Nei Grigioni nelle ultime 24 ore i contagi sono stati 181.

Nel corso delle ultime 96 ore sono stati trasmessi i risultati di 212’689 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 17,1%, contro il 13,1% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,10. La variante Omicron rappresenta il 55,7% dei casi esaminati in dettaglio, che rappresentano comunque una piccola quota del totale.

In totale, il 67,03% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 76,28%. Inoltre, il 61,54% delle persone oltre i 65 anni e il 21,81% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni è 125’395, ovvero 1439,77 ogni 100’000 abitanti. Dall’inizio della pandemia, 1’263’365 casi di Covid-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 14’480’118 di test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 11’799 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 38’972.

Giovedì 23 dicembre

Si conferma la stabilità nei dati giornalieri legati al covid-19 comunicati dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). In una settimana, il numero di contagi e il tasso d’occupazione dei letti di terapia intensiva sono risultati poco mossi. Calano i decessi.

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 11’451 nuovi casi di coronavirus. 15 nuovi decessi sono stati segnalati. 154 persone sono state ricoverate in ospedale.

Esattamente una settimana fa, l’UFSP ha annunciato 11’070 casi, ovvero 381 in meno. Lo stesso giorno si contavano 33 decessi e 149 ricoveri.

670 persone si trovano attualmente in cure intense (689 giovedì scorso). I pazienti Covid occupano il 36,50% (34,50%) dei posti disponibili in terapia intensiva, con un tasso d’occupazione del 77,40% (80,40%).

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 73’048 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 15,7%, contro il 14,7% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 0,99. La variante Omicron rappresenta il 14,7% dei casi esaminati in dettaglio, giovedì scorso tale percentuale era solo del 2,1%.

In totale, il 66,98% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 76,22%. Inoltre, il 60,45% delle persone oltre i 65 anni e il 20,71% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni è 120’135, ovvero 1379,38 ogni 100’000 abitanti. Dall’inizio della pandemia, 1’227’378 casi di Covid-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 14’267’622 di test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 11’730 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 38’608.

Situazione in Ticino e nei Grigioni

In Ticino, nelle ultime 24 ore, si sono registrate 592 nuove infezioni. Nel cantone sono stati registrati due nuovi decessi, per un totale di 1039 morti associate al Covid-19.

Nei Grigioni, la pagina web dedicata all’evoluzione dell’epidemia di coronavirus indica 354 nuove infezioni in 24 ore. Da ieri si contano due morti in più, per un totale di 223 decessi.

Mercoledì 22 dicembre

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 11.562 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). 32 nuovi decessi sono stati segnalati. 178 persone sono state ricoverate in ospedale.

Esattamente una settimana fa, l’UFSP ha annunciato 11.167 casi, ovvero 395 in meno. Lo stesso giorno si contavano 41 decessi e 220 ricoveri.

690 persone si trovano attualmente in cure intense. I pazienti COVID occupano il 36,20% dei posti disponibili in terapia intensiva, con un tasso d’occupazione del 79,80%.

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 70.933 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 16,3%, contro il 14,3% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 0,99. La variante Omicron rappresenta il 11,1% dei casi esaminati in dettaglio, che rappresentano comunque una piccola quota del totale.

In totale, il 66,92% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 76,15%. Inoltre, il 59,19% delle persone oltre i 65 anni e il 19,74% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni è 118.685, ovvero 1362,73 ogni 100.000 abitanti. Dall’inizio della pandemia, 1.215.932 casi di COVID-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 14.194.602 di test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 11.707 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 38.399.

Martedì 21 dicembre

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 8.167 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Trentadue nuovi decessi sono stati segnalati e 152 persone sono state ricoverate in ospedale.

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 50.644 test, indica l’UFSP. Il tasso di positività è del 16,13%. Sull’arco di due settimane, il numero totale di infezioni è 118.181. I casi per 100.000 abitanti negli ultimi 14 giorni sono 1356,94. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 0,99. A titolo di paragone, martedì scorso c’erano stati 8.163 nuovi casi.

In Ticino, in 24 ore, si sono contate 313 nuove persone positive e un decesso.

Il 66,84% della popolazione in Svizzera è totalmente vaccinata. Il 57,92% delle persone sopra i 65 anni ha già ricevuto una dose di richiamo. Le unità di terapia intensiva nel nostro Paese sono occupate complessivamente al 78,8%. I pazienti COVID rappresentano il 36,5%.

Dall’inizio della pandemia, 1.204.373 casi di COVID-19 sono stati confermati in laboratorio su un totale di 14.123.609 test effettuati in Svizzera e nel Liechtenstein. In totale si contano 11.675 decessi e il numero di persone ospedalizzate si attesta a 38.208.

In Svizzera si contano attualmente 53.285 persone in isolamento e 34.426 entrate in contatto con loro e messe in quarantena.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1