Incendio distrugge casa unifamiliare, salvi occupanti

SAN GALLO

I danni ammonterebbero a svariate centinaia di migliaia di franchi

Incendio distrugge casa unifamiliare, salvi occupanti
© Rescue Media

Incendio distrugge casa unifamiliare, salvi occupanti

© Rescue Media

Ammontano a svariate centinaia di migliaia di franchi i danni causati stanotte da un incendio divampato in una casa unifamiliare di Mels (SG).

Stando alle autorità sangallesi, la famiglia di sei persone, con cane al seguito, è riuscita ad abbandonare l’immobile senza subire danni, mentre i pompieri giunti sul posto in forze hanno domato le fiamme che avevano già avvolto completamente la casa, ora non più abitabile. Alla famiglia è stata messa a disposizione una sistemazione provvisoria.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Svizzera
  • 1

    Non muore il condono parziale per gli affitti commerciali

    camere

    Il Nazionale tiene in vita il disegno di legge che prevede sconti sulle pigioni per chi nel lockdown ha dovuto chiudere — Con la seconda ondata il tema torna di attualità — Inquilini soddisfatti — Chiesa: «Non soluzione e ingerenza nel diritto privato»

  • 2

    Le manifestazioni del personale sanitario arrivano a Zurigo

    coronavirus

    Circa 500 persone si sono riunite davanti all’Ospedale universitario e hanno marciato per un chilometro in direzione del Dipartimento cantonale della sanità - Chiesto un orario che concili lavoro e famiglia e una revisione del sistema salariale

  • 3

    Pierre Maudet si dimette

    politica

    Il consigliere di Stato ginevrino ha annunciato che lascerà l’incarico e si candiderà alla sua stessa successione

  • 4

    Limite di 50 persone: la cultura svizzera saprà adattarsi?

    coronavirus

    Secondo la portavoce dell’apposita task force, alcune associazioni si troveranno in difficoltà, ma altre «saranno felici di poter lavorare, anche se in scala ridotta» - Più pessimista il direttore della Swiss Music Promoters Association: «È, de facto, un divieto professionale»

  • 5

    Solo il 9% dei datori prevede aumenti salariali generalizzati

    lavoro

    A causa della crisi dovuta al coronavirus, l’obiettivo principale degli imprenditori è quello di mantenere il loro organico - Le probabilità di godere di una busta paga più pesante sono basse anche secondo i lavoratori: solo il 21% ci spera

  • 1
  • 1