L’accesso alla psicoterapia sarà più semplice e rapido

sanità

Su prescrizione medica gli operatori del settore potranno esercitare a titolo indipendente a carico dell’assicurazione obbligatoria – Gianinazzi: «Per la categoria è la fine di una disparità di trattamento»

L’accesso alla psicoterapia sarà più semplice e rapido

L’accesso alla psicoterapia sarà più semplice e rapido

Depressioni, ansie, dipendenze. Si stima che nel corso di un anno fino a un terzo della popolazione svizzera sia toccata da disturbi psichici. Ora queste persone avranno la possibilità di accedere in modo più semplice e rapido alla psicoterapia. Infatti, dal 1. luglio 2022 gli psicologi psicoterapeuti potranno esercitare a titolo indipendente a carico dell’assicurazione obbligatoria: i trattamenti quindi saranno rimborsati. La condizione è che sia rilasciata una prescrizione medica, anche da parte di un medico di famiglia.

Il Consiglio federale ha deciso di passare dal cosiddetto modello della delega (secondo il quale i terapeuti esercitano la loro attività sotto la sorveglianza di un medico) a quello della prescrizione. Gli psicoterapeuti potranno fornire le loro prestazioni su prescrizione...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1

    CCL Shop, pressing a Berna

    politica

    Per il Parlamento, il Consiglio di Stato deve far pressioni affinché Berna revochi la decisione di escludere il Ticino dall’obbligatorietà generale del salario minimo previsto dal contratto collettivo di lavoro nazionale

  • 2
  • 3

    San Gallo, attacco hacker a città e cantone

    Pirateria informatica

    Gli esperti della società di hosting sono riusciti a intervenire e a mettere a punto un sistema per riconoscere allo stadio precoce qualsiasi nuovo tentativo di intrusione

  • 4

    Agenti ticinesi al WEF, non si cambia

    politica

    Il Gran Consiglio ha respinto una mozione dell’MPS che chiedeva di non inviare più le forze dell’ordine al Forum economico e ad altri eventi simili

  • 5
  • 1
  • 1