L’UDC approva la risoluzione contro l’accordo quadro

Assemblea di partito

I delegati hanno approvato con 148 sì e 7 no una risoluzione contro il testo negoziato con Bruxelles

L’UDC approva la risoluzione contro l’accordo quadro
KEYSTONE/Anthony Anex

L’UDC approva la risoluzione contro l’accordo quadro

KEYSTONE/Anthony Anex

L’UDC è contraria all’accordo quadro istituzionale con l’UE: riuniti in assemblea virtuale - a causa della pandemia - i delegati del partito hanno approvato con 148 sì e 7 no una risoluzione contro il testo negoziato con Bruxelles.

Il «trattato di sottomissione» deve essere combattuto con tutte le forze, ha affermato il presidente Marco Chiesa. L’accordo rappresenta il tema più importante per la Svizzera, più ancora del coronavirus, gli ha fatto eco il consigliere nazionale zurighese Roger Köppel: a suo avviso l’intesa è un attacco frontale alla sovranità elvetica, alla democrazia e a tutto ciò che ha costituito il successo della Svizzera.

È desiderio dichiarato dell’UE porre fine al percorso bilaterale attraverso il trattato, ha argomentato il giornalista ed editore. L’UE non vuole più avere relazioni paritarie con la Confederazione, desidera al contrario fare della Svizzera un «territorio soggetto dell’UE».

Il Consiglio federale non avrebbe mai dovuto negoziare questo accordo, si è detto convinto Köppel. A suo avviso l’UDC deve fare tutto ciò che è in suo potere per evitare l’intesa: si tratta della madre di tutte le battaglie, ha concluso.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1