La Città di Berna si prepara a eventuali manifestazioni violente

covid-19

Questa mattina recinzioni protettive sono state innalzate davanti a Palazzo federale

La Città di Berna si prepara a eventuali manifestazioni violente
Recinzioni davanti a Palazzo. © CdT/GVN

La Città di Berna si prepara a eventuali manifestazioni violente

Recinzioni davanti a Palazzo. © CdT/GVN

Manifestazione sì o no? Berna si sta preparando a ogni eventualità. Questa mattina recinzioni protettive sono state montate davanti a Palazzo federale.

I gruppi critici nei confronti delle misure anti-covid avrebbero voluto manifestare di nuovo oggi, giovedì, a Berna. La Città non vuole però tollerare manifestazioni non autorizzate e il capo del dicastero della sicurezza Reto Nause non ha raggiunto un accordo con i leader dei manifestanti. In un video diffuso ieri, girato sulla Piazza federale al termine della riunione con Nause, i leader di «Freiheitstrychler» e «Mass-Voll», critici verso le misure anti-covid, hanno annunciato che oggi non vogliono recarsi a Berna, e hanno invitato i loro simpatizzanti a fare altrettanto. «Aspettatevi delle rappresaglie. Restate a casa», ha detto Nicolas A. Rimoldi, copresidente del movimento «Mass-Voll». Il movimento ha più volte sottolineato l’importanza di dimostrare in maniera pacifica.

La decisione ha scatenato l’indignazione di alcuni dei simpatizzanti: diversi hanno infatti espresso il loro disappunto sui social media. Come indicato dal «Blick», anche su Telegram il movimento ha vissuto una spaccatura. Mentre alcuni sostengono la cancellazione della manifestazione altri si sono detti infastiditi. Alcuni agitatori chiamano il gruppo a manifestare comunque a Berna. La capitale si sta dunque preparando. Numerose stazioni di polizia saranno chiuse giovedì per avere forze sufficienti disponibili, se necessario.

La manifestazione, secondo vari tweets di sostenitori della resistenza alle misure anti-covid, dovrebbe avvenire alle 19:30 con punto d’incontro davanti alla stazione.

La Città di Berna si prepara a eventuali manifestazioni violente
©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Svizzera
  • 1

    CCL Shop, pressing a Berna

    politica

    Per il Parlamento, il Consiglio di Stato deve far pressioni affinché Berna revochi la decisione di escludere il Ticino dall’obbligatorietà generale del salario minimo previsto dal contratto collettivo di lavoro nazionale

  • 2
  • 3

    San Gallo, attacco hacker a città e cantone

    Pirateria informatica

    Gli esperti della società di hosting sono riusciti a intervenire e a mettere a punto un sistema per riconoscere allo stadio precoce qualsiasi nuovo tentativo di intrusione

  • 4

    Agenti ticinesi al WEF, non si cambia

    politica

    Il Gran Consiglio ha respinto una mozione dell’MPS che chiedeva di non inviare più le forze dell’ordine al Forum economico e ad altri eventi simili

  • 5
  • 1
  • 1