«La fiducia nelle istituzioni non è persa»

L’analisi

Per il politologo Marc Bühlmann la domenica di votazioni indica che il popolo si fida delle autorità, e mette l’accento sull’aspetto positivo del forte dibattito sulle legge Covid-19

«La fiducia nelle istituzioni non è persa»
Le istituzioni sono le grandi vincitrici della votazione. © CdT/GVN

«La fiducia nelle istituzioni non è persa»

Le istituzioni sono le grandi vincitrici della votazione. © CdT/GVN

Le istituzioni sono le grandi vincitrici della votazione di oggi. E l’aspro dibattito consumatosi negli scorsi mesi non ha aspetti solo negativi. Anzi. È l’opinione del politologo Marc Bühlmann. La legge COVID-19 è passata in tutti i cantoni tranne Svitto (dove è stato registrato il 51,4% di no) e Appenzello Interno (55,8%). «Che in questi due cantoni la legge non sia stata accettata non deve sorprendere, ma che per finire siano solo due i cantoni che hanno detto no è un risultato molto interessante». Così commenta l’esito della votazione sulla legge COVID-19 Marc Bühlmann, professore e direttore della piattaforma Année Politique Suisse all’Università di Berna, nonché esperto di teoria della democrazia e di sociologia politica. «Il risultato ottenuto dimostra che il sostegno alla legge in...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1