La pandemia rallenta, i contagi e i ricoveri calano

Coronavirus

Il numero di nuove infezioni in Svizzera e nel Liechtenstein è calato la scorsa settimana a 12’714 nuovi casi, contro 18’144 nei sette giorni prima (-30%). Scendono anche i ricoveri, passati da 329 a 272, anche se sono attese dichiarazioni tardive

La pandemia rallenta, i contagi e i ricoveri calano
© Shutterstock

La pandemia rallenta, i contagi e i ricoveri calano

© Shutterstock

La pandemia di Covid-19 sta rallentando: il numero di nuove infezioni in Svizzera e nel Liechtenstein è calato la scorsa settimana a 12’714 nuovi casi, contro 18’144 nei sette giorni prima (-30%). Scendono anche i ricoveri, passati da 329 a 272, anche se sono attese dichiarazioni tardive.

È quanto emerge dal rapporto settimanale pubblicato oggi dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) per la Svizzera e il Liechtenstein relativo alla settimana dal 13 al 19 settembre. L’incidenza ha oscillato tra i 49 casi alla settimana per 100’000 abitanti del Ticino e i 434 di Appenzello Interno.

I decessi sono stati 33, contro i 46 segnalati sette giorni prima. Complessivamente sono stati eseguiti 266’241 test (53 % PCR e 47 % test antigenici rapidi), ovvero il 12 % in più della settimana precedente (236’976). La quota di quelli PCR positivi è diminuita passando dal 12,7 % al 9,4 %, mentre per quanto riguarda gli antigenici rapidi si è scesi dal 2,8 % all’1,3 %.

Secondo le dichiarazioni di 23 Cantoni e del Liechtenstein, il 21 settembre c’erano 13’847 persone in isolamento e 14’822 in quarantena. Entrambi i dati sono in calo su base settimanale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1