L’intervista

«La strada per uscire dalla crisi»

A Berna abbiamo incontrato Simonetta Sommaruga per un bilancio della sua annata da presidente della Confederazione - IL VIDEO

«La strada per uscire dalla crisi»
© CdT/Gabriele Putzu

«La strada per uscire dalla crisi»

© CdT/Gabriele Putzu

«La strada per uscire dalla crisi»

«La strada per uscire dalla crisi»

«La strada per uscire dalla crisi»

«La strada per uscire dalla crisi»

«La strada per uscire dalla crisi»

«La strada per uscire dalla crisi»

Era l’11 dicembre del 2019. Il giorno dell’elezione a presidente della Confederazione di Simonetta Sommaruga appare però, oggi, molto più lontano. Da allora sembra passata un’intera epoca. Era un altro mondo, quello senza il coronavirus, nel quale le tematiche, le problematiche, si alternavano secondo una logica diversa rispetto a quella attuale.

Signora Sommaruga, quanto effettivamente le sembra lontano quel giorno? «Sembra veramente di pensare a un altro mondo, proprio così. Mi dà uno strano effetto rivedere per esempio le foto della festa, tra abbracci e strette di mano. Di tanto in tanto, in particolare la notte, mi capita di ripensare a tutti gli incontri che ho vissuto quest’anno, alle visite alle persone malate, sole, a come questa pandemia abbia portato timori e preoccupazioni tra...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1