Lieve aumento numero passeggeri per l’aeroporto di Ginevra

voli

Nel 2019 circa 17,9 milioni di persone sono transitate dallo scalo romando, per un aumento dell’1,4% su base annua

Lieve aumento numero passeggeri per l’aeroporto di Ginevra
© Shutterstock

Lieve aumento numero passeggeri per l’aeroporto di Ginevra

© Shutterstock

L’aeroporto di Ginevra ha registrato lo scorso anno una lieve crescita del numero di passeggeri. Nel 2019 infatti circa 17,9 milioni di persone sono transitate dallo scalo romando, per un aumento dell’1,4% su base annua. Nonostante questa progressione, la tendenza è al rallentamento, poiché nel 2018 l’incremento era stato dell’1,9%.

«E tale tendenza è destinata a proseguire», ha indicato oggi in una conferenza stampa il direttore generale dello scalo André Schneider. A suo avviso, l’obiettivo di 25 milioni di passeggeri previsti nel 2030 nella scheda del piano settoriale dell’infrastruttura aeronautica (PSIA) non sarà raggiunto.

186 mila tra atterraggi e decolli

Durante il 2019 a Cointrin si sono registrati circa 186’000 fra atterraggi e decolli, un totale inferiore (-0,6%) rispetto all’anno precedente. «Si tratta di una flessione continua dal 2017», precisa Schneider. Le cifre mostrano una volta ancora che il numero di viaggiatori e aerei non vanno di pari passo: un fenomeno che si spiega con l’utilizzo di velivoli più grandi e l’ottimizzazione del tasso di occupazione degli aerei.

A diminuire sono state anche le emissioni sonore, grazie soprattutto al calo (-15,5%) dei decolli non pianificati dopo le 22.00, che è fonte di tensione con le persone che risiedono in prossimità dell’aeroporto. Lo scalo ginevrino e le compagnie aeree Swiss e Easyjet ha firmato lo scorso ottobre una dichiarazione che mira a limitare le emissioni sonore notturne.

Aumenta la puntualità

Nel suo bilancio annuale, l’aeroporto di Ginevra constata un aumento della puntualità nel corso degli ultimi dodici mesi. Complessivamente, il 73,5% dei voli in partenza da Cointrin ha accusato un ritardo inferiore ai 15 minuti. Per gli arrivi, la proporzione si è attestata al 76,6%.

L’attività di trasporto merci nello scalo ginevrino è diminuita del 10,9% l’anno scorso, per un totale di 84’927 tonnellate trasportate. Tra il 2017 e il 2018, tale attività era aumentata del 7,1%. Schneider ha affermato che questo calo si iscrive in una tendenza generale europea.

L’aeroporto di Cointrin consente di volare verso 149 destinazioni. Nel 2019 è stato lanciato in particolare il collegamento Ginevra-Nairobi. La più grande quota di mercato (44,8%) è di gran lunga sempre quella detenuta da EasyJet, davanti a Swiss (14%). Nel 2018, la proporzione tra le due compagnie aeree era rispettivamente del 45% e dell’11,8%.

100. anniversario e nuovo terminale

Quest’anno l’aeroporto di Ginevra compie il secolo di vita. Per festeggiare il centesimo anniversario nel corso nel 2020 sono previsti concerti, esposizioni, visite e conferenze. Le celebrazioni saranno lanciate a fine febbraio e si concluderanno in novembre con l’inaugurazione di un nuovo terminal, l’Aile Ouest, destinato ad aerei di grande portata.

«Il nuovo terminal rafforzerà la qualità di trattamento dei passeggeri per i voli intercontinentali. Ma il numero di voli aumenterà soltanto lievemente», ha promesso oggi Schneider.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1