Meyrin «ha fatto della diversità un punto di forza»

PREMI

Il Patrimonio svizzero ha deciso di assegnargli il Premio Wakker 2022 – Il nucleo storico di quello che fu un villaggio rurale è tuttora ben conservato, le costruzioni antiche vengono preservate e adeguate alle nuove esigenze

Meyrin «ha fatto della diversità un punto di forza»
© KEYSTONE/Christian Beutler

Meyrin «ha fatto della diversità un punto di forza»

© KEYSTONE/Christian Beutler

Il Premio Wakker 2022, giunto alla sua 51. edizione, è stato assegnato a Meyrin, «comune dell’agglomerato ginevrino che attraverso il dialogo è riuscito a fare della diversità un punto di forza». Lo annuncia Patrimonio svizzero precisando che la città ha saputo «unire i bisogni delle persone e della natura, e promuovere una cultura architettonica di qualità che va di pari passo con una maggiore biodiversità».

Il comune di Meyrin è conosciuto per ospitare sul suo territorio parte dell’aeroporto di Genève-Cointrin e il CERN, ricorda l’associazione per la tutela del patrimonio in una nota. Grazie alla vicinanza con la città di Ginevra, dal 1950 la popolazione si è moltiplicata per tredici e conta ora 26.000 abitanti provenienti da oltre 140 paesi.

Confrontate con queste sfide, le autorità comunali sono riuscite a fare della diversità un punto di forza, sostiene Patrimonio svizzero. Il nucleo storico di quello che fu un villaggio rurale è tuttora ben conservato. Le costruzioni antiche vengono preservate e adeguate alle nuove esigenze. Molte di esse sono oggi destinate a un uso pubblico e consentono agli abitanti di incontrarsi nel cuore del comune.

A Meyrin fu realizzato negli anni Sessanta il primo quartiere satellite della Svizzera, la Nouvelle Cité. Qui viene valorizzato il potenziale storico-architettonico e sociale dell’architettura del dopoguerra, con i suoi ampi spazi aperti. L’impulso più recente è invece la costruzione dell’ecoquartiere Les Vergers, dove viene promossa la sostenibilità sociale, ecologica ed economica.

Insomma, grazie a una visione lungimirante, nello spazio di due generazioni il villaggio rurale di Meyrin «si è trasformato in un grande, vivace e vivibile comune dell’agglomerato di Ginevra», afferma Patrimonio svizzero. L’operato delle autorità mostra «com’è possibile gestire in modo responsabile le esigenze delle persone e dell’ambiente anche a livello comunale».

Il Premio Wakker sarà ufficialmente consegnato al Comune di Meyrin il 25 giugno 2022 in una cerimonia alla quale parteciperà anche la consigliera federale Simonetta Sommaruga.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1