«Mollo tutto e mi compro un food truck»

La storia

I ticinesi Giuseppe Moranda e Mirko Lupatini, dopo percorsi accademici importanti, ora deliziano i palati di Zurigo con le loro proposte vegane

 «Mollo tutto e mi compro un food truck»
Il team di «Veganitas» in posa.

«Mollo tutto e mi compro un food truck»

Il team di «Veganitas» in posa.

 «Mollo tutto e mi compro un food truck»

«Mollo tutto e mi compro un food truck»

 «Mollo tutto e mi compro un food truck»

«Mollo tutto e mi compro un food truck»

 «Mollo tutto e mi compro un food truck»

«Mollo tutto e mi compro un food truck»

 «Mollo tutto e mi compro un food truck»

«Mollo tutto e mi compro un food truck»

 «Mollo tutto e mi compro un food truck»

«Mollo tutto e mi compro un food truck»

L’estro per sognare un’avventura, il coraggio di buttarcisi a capofitto: Giuseppe Moranda e Mirko Lupatini, queste qualità, le hanno negli occhi. Occhi di ticinesi che, dopo percorsi accademici importanti, si stanno costruendo una nuova vita, un futuro a portata di cuore. Li incontriamo vicino al loro food truck, posteggiato per l’occasione sotto l’Hardbrücke di Zurigo, crocevia di operosità e slanci culturali che ben condensa l’anima della città sulla Limmat. Immersi nella preparazione dei loro panini rigorosamente vegani, i due trentenni del locarnese hanno poco tempo da dedicarci. Quanto basta, però, per rimanere scottati dal fuoco della loro passione. A raccontarci come è nato «Veganitas», il progetto di cucina vegana errante che vuole avvicinare il vasto pubblico a un’esperienza culinaria...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1