Multe disciplinari per gli allergici alla mascherina: primo sì a Berna

Coronavirus

Lo ha deciso la Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale (CSSS-N)

Multe disciplinari per gli allergici alla mascherina: primo sì a Berna
©KEYSTONE/Peter Klaunzer

Multe disciplinari per gli allergici alla mascherina: primo sì a Berna

©KEYSTONE/Peter Klaunzer

Le persone che non rispettano i piani di protezione prescritti e quindi anche quelle che volontariamente non portano la mascherina vanno multate, come prevede una modifica urgente della legge Covid-19 proposta dal Consiglio federale. Lo ha deciso la Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale (CSSS-N).

Con 13 voti a 10 ha respinto la proposta di stralciare questa nuova disposizione. Dopo una vivace discussione ha infine rifiutato, con 14 voti a 10, la possibilità di destinare risorse finanziarie della Confederazione per incrementare il personale sanitario con l’intento di affrontare il prolungato carico supplementare causato dall’epidemia di coronavirus.

La CSSS-N ha poi stabilito (10 voti a 8 e 5 astensioni) che se un Cantone o la Confederazione emanano un divieto di attività per un settore, l’autorità responsabile della decisione deve rimborsare alle imprese e agli indipendenti interessati tutti i contributi sociali. Questa normativa dovrebbe applicarsi a partire dal 1° ottobre 2020.

Con 17 voti a 1 e 4 astensioni, la CSSS-N propone inoltre che la Confederazione conceda contributi a fondo perso per un massimo di 115 milioni di franchi ai club sportivi professionisti e semiprofessionisti soltanto se i Cantoni vi partecipano in ragione del 20%.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1