Negozi chiusi: ecco una guida per gli acquisti online

Pandemia

Dopo le restrizioni decise da Berna, numerosi esercizi hanno abbassato le serrande: ecco i siti e-commerce più popolari in Svizzera

 Negozi chiusi: ecco una guida per gli acquisti online
©Shutterstock

Negozi chiusi: ecco una guida per gli acquisti online

©Shutterstock

In seguito alle misure antiCOVID decise ieri da Berna, molti negozi considerati «non essenziali» saranno costretti ad abbassare le serrande da lunedì 18 gennaio. La chiusura favorirà ovviamente il commercio online, settore che nell’anno della pandemia ha già registrato notevoli aumenti di vendite. Come del resto è avvenuto per il food delivery in seguito al lockdown e la chiusura dei ristoranti. Ma quali sono i servizi di e-commerce più utilizzati in Svizzera nel periodo della crisi sanitaria? Di seguito una guida per orientarsi nel mondo degli acquisti sul web, tenendo conto che molti negozianti hanno introdotto o implementato servizi online durante la pandemia (il consiglio è sempre quello di controllare se gli esercenti di fiducia o quelli vicini a casa abbiano modalità di acquisto online).

La spesa a domicilio

I negozi che vendono generi alimentari non sono colpiti dalle misure del Consiglio federale, ma con l’introduzione del telelavoro obbligatorio, per qualcuno potrebbero diventare più complicati gli spostamenti per fare la spesa. Manor, Migros e Coop forniscono già questo tipo di servizio, oppure ci sono realtà come Personal shopper, Porto a casa, Spesa a domicilio, Smood e Divoora.

Marketplace online

Per quanto riguarda i mercati virtuali, tra prodotti nuovi e usati di ogni tipo, i principali attori in Svizzera sono Tutti.ch, Ricardo e Ebay.

Centri commerciali, vestiti, elettrodomestici, mobili e altro

Tra i centri commerciali online più noti in Svizzera spiccano Manor, Microspot e Brack. Da Moreno presenta uno shop online dove si trova un po’ di tutto. Nel settore della tecnologia e gli elettrodomestici, i rivenditori di riferimento sono MediaMarkt, Digitec e Conrad. Tra i negozi di arredamento e i prodotti per la casa invece citiamo Ikea e Home24. Per l’abbigliamento i più utilizzati sono La Redoute, Bon Prix e Zalando.

I negozi che restano aperti

1 - I negozi di generi alimentari

2 - Le farmacie, le drogherie e i negozi di mezzi ausiliari medici, ad esempio occhiali e apparecchi acustici. Restano aperti anche parrucchieri e centri estetici.

3 - I punti vendita di operatori di servizi di telecomunicazione

4 - I negozi di riparazione e di manutenzione quali lavanderie, sartorie, calzolai, servizi di duplicazione di chiavi, autofficine e negozi di biciclette, nella misura in cui offrono un servizio di riparazione

5 - I negozi di hobbistica e di giardinaggio, nonché i negozi di ferramenta, per gli articoli di hobbistica e di giardinaggio

6 - I negozi di fiori

7 - Le stazioni di servizio

8 - I mercati di bestiame e di bestiame da macello all’aperto

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1