Nel 2020 sono calate le vaccinazioni di base

Svizzera

L’Ufficio federale della sanità pubblica invita i genitori e i medici a non rimandare queste inoculazioni

Nel 2020 sono calate le vaccinazioni di base
© CdT/Archivio

Nel 2020 sono calate le vaccinazioni di base

© CdT/Archivio

L’anno scorso è stata osservata una diminuzione del numero di dosi somministrate per varie vaccinazioni di base rispetto ai due anni precedenti. Nonostante l’attuale pandemia di Covid-19, l’UFSP invita i genitori e i medici a non rimandare le vaccinazioni.

L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha pubblicato oggi i dati sulla copertura vaccinale 2017-2019. Rispetto al periodo 2014-2016, la copertura per la difterite e il tetano (quattro dosi per i bambini di 2 anni, cinque dosi tra quelli di 8 anni e sei dosi tra quelli di 16 anni) è rimasta stabile all’88%, 83% e 73%, scrive l’UFSP.

La copertura vaccinale contro la pertosse (sei dosi) è aumentata tra i 16enni al 59%, quella contro morbillo, parotite e rosolia (due dosi) è invece rimasta invariata in questa fascia di età, ma in leggero aumento tra i bambini di 2 e 8 anni.

Per il 2020 si osserva invece una diminuzione delle dosi somministrate per diverse vaccinazioni di base. Il rilevamento per gli anni 2020-2022 è attualmente in corso e le indagini dei produttori di vaccini indicano già un calo delle dosi distribuite. La riduzione raggiunge il 10% (rispetto alla media 2017-2019) per i vaccini contro il morbillo. Una tendenza simile sta emergendo anche per i vaccini HPV (papillomavirus umano) e altre altre.

Alla fine del 2020, l’OMS/Europa ha sottolineato l’importanza cruciale di continuare ad effettuare le vaccinazioni raccomandate all’età prevista: se ci sono lacune significative nell’immunità della popolazione, c’è il rischio di focolai di malattie trasmissibili prevenibili con il vaccino. L’UFPS ribadisce quindi l’importanza di sottoporsi alle vaccinazioni, sia per i ragazzi che per gli adulti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1

    Un post negativo, oltre settecento denunce

    social media e diritto

    Un «mi piace» messo a commenti offensivi può essere punibile penalmente — È stato aperto in Vallese un caso esemplare — L’avvocato Paolo Bernasconi: «Nella pratica si viene sanzionati con una multa, ma le ripercussioni per essere stato perseguito dalla legge possono essere ben più pesanti»

  • 2

    Fermati tre pirati della strada, uno ha solo 14 anni

    zurigo

    Un 23.enne è stato fermato a Elgg dopo aver invaso la corsia opposta per eccesso di velocità, a Schlieren un 18.enne ha tentato di scappare dalla polizia ma è andato a sbattere contro un semaforo e infine il più giovane è stato denunciato alla giustizia minorile a Männedorf per aver tentato di fuggire da una pattuglia

  • 3
  • 4
  • 5

    Lenta ripresa a Kloten

    Aviazione

    Il gestore dello scalo ha annunciato che ad aprile sono transitati 325.500 passeggeri, dodici volte di più rispetto allo stesso mese del 2020

  • 1
  • 1