Non è un mestiere per donne? Chiediamolo a loro

POLITICA

A Berna il 29 e il 30 ottobre il Parlamento, con il sostegno dei servizi parlamentari, ospiterà la seconda Sessione delle Donne della storia – Abbiamo parlato di gender equality con quattro candidate elette ticinesi: Maria Luisa Parodi, Laura Riget, Aida Demaria e Cristina Zanini Barzaghi – IL VIDEO

Non è un mestiere per donne? Chiediamolo a loro
© Shutterstock

Non è un mestiere per donne? Chiediamolo a loro

© Shutterstock

Basta stereotipi, è ora della parità. È questo il tema della prossima Sessione delle Donne che si terrà il 29 e il 30 ottobre a Berna. Organizzata da «alleanza F», dalla Commissione federale per le questioni femminili, dalle Donne protestanti in Svizzera, dall’Unione svizzera delle donne contadine e rurali, dall’associazione mantello delle organizzazioni femminili di beneficenza e dall’Unione svizzera delle donne cattoliche, 246 donne, riunite capillarmente in 8 commissioni parlamentari, discuteranno le misure volte a realizzare la tanto agognata parità tra i sessi, in tutti gli ambiti della vita, pubblica e privata. Prerogative, desideri e auspici. Ne abbiamo parlato con quattro rappresentanti ticinesi.

«La nostra società economica ha bisogno di includere le donne»«Le 8 commissioni hanno lavorato...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1