«Non è un no alla protezione del clima»

Legge CO2

La «ministra» dell’ambiente Simonetta Sommaruga ha reagito alla bocciatura, chiarendo che il Consiglio federale ha capito il messaggio

«Non è un no alla protezione del clima»
© KEYSTONE/Alessandro della Valle

«Non è un no alla protezione del clima»

© KEYSTONE/Alessandro della Valle

Il «no» di oggi non è un «no» alla protezione del clima, ma alla legge in votazione. È in questi termini che la ministra dell’ambiente Simonetta Sommaruga ha reagito alla bocciatura della Legge sul CO2. Il Consiglio federale ha capito il messaggio, ha aggiunto.

Questa legge aveva una lunga storia, ha sottolineato, ricordando il percorso parlamentare del progetto. Il no è una delusione anche per i cantoni e i comuni che lo hanno sostenuto, ha aggiunto, rilevando la spaccatura tra campagna e città che emerge dai risultati. La decisione odierna ha diverse implicazioni, ha poi proseguito Sommaruga, evocando le difficoltà a raggiungere gli obiettivi climatici previsti.

A breve termine è importante prorogare le misure che non sono contestate, ha proseguito, aggiungendo che cercherà di discutere con il parlamento già la prossima settimana per trovare una base comune per la protezione del clima.

Indipendentemente dal «no» alla Legge sul CO2, Sommaruga ha poi annunciato che il Consiglio federale approverà prima dell’estate un progetto di legge sullo sviluppo delle energie rinnovabili. Il Consiglio federale presenterà presto anche il previsto controprogetto diretto all’iniziativa sui ghiacciai, ha aggiunto, sperando che il dibattito su questo tema fornirà una buona base per discutere ulteriori passi avanti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1