Ondata di cancellazioni negli alberghi svizzeri

Coronavirus

Secondo l’associazione di categoria HotellerieSuisse, gli sviluppi della pandemia di COVID-19 stanno già avendo un impatto negativo sulle prenotazioni: «Vogliamo misure uniformi»

 Ondata di cancellazioni negli alberghi svizzeri
©CdT/Chiara Zocchetti

Ondata di cancellazioni negli alberghi svizzeri

©CdT/Chiara Zocchetti

Secondo l’associazione di categoria HotellerieSuisse, gli sviluppi attuali della pandemia di COVID-19 stanno già avendo un impatto negativo sulle prenotazioni negli alberghi svizzeri. Molti stabilimenti sono alle prese con un’ondata di cancellazioni, si legge in un comunicato diramato questa sera.

Il fenomeno è dovuto agli obblighi di quarantena per gli ospiti provenienti da importanti mercati come Gran Bretagna, Paesi Bassi e Belgio nonché al peggioramento della situazione epidemiologica in Svizzera. Inoltre, ci sono state «massicce cancellazioni» di eventi aziendali e natalizi.

L’associazione spera che un confinamento possa essere evitato. Per gran parte degli alberghi svizzeri, una buona stagione invernale è fondamentale. Tutta l’industria turistica elvetica genera una gran parte del suo valore aggiunto nei mesi invernali, ricorda HotellerieSuisse nella nota.

Concretamente, l’associazione chiede «misure uniformi» per contenere la pandemia. L’esperienza passata ha dimostrato che gli sforzi solitari dei Cantoni non sono efficaci. Inoltre, «strumenti di sostegno che hanno provato la loro utilità» devono continuare ad essere disponibili per il settore, già particolarmente colpito dalla pandemia per più di un anno e mezzo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1