Oscar Mazzoleni: «Nonostante l’esito, la strada dell’accordo quadro resta in salita»

L’intervista

Il professore di scienza politica dà la sua lettura della giornata di voto in Svizzera

Oscar Mazzoleni: «Nonostante l’esito, la strada dell’accordo quadro resta in salita»
©CDT/Gabriele Putzu

Oscar Mazzoleni: «Nonostante l’esito, la strada dell’accordo quadro resta in salita»

©CDT/Gabriele Putzu

Per capire meglio il voto, abbiamo chiesto il parere di Oscar Mazzoleni, professore di scienza politica e direttore dell’Osservatorio della vita politica regionale all’Università di Losanna.

Cinque oggetti in votazione, molto diversi fra loro. C’è una chiave di lettura comune?

«Il Governo federale, salvo per il voto tirato sulla caccia, esce vincente dalle urne. Ed esce soprattutto vincente la democrazia diretta: siamo ben al di sopra della media, con un tasso molto alto di partecipazione. Ciò si può leggere come effetto della pandemia: per alcuni mesi abbiamo infatti vissuto una sospensione dell’attività elettorale. Un’attività che è mancata ai cittadini, e che si è tradotta in un’elevata partecipazione, in una conferma dell’attaccamento alle istituzioni».

Con il chiaro no all’iniziativa sulla...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Svizzera
  • 1

    Ingresso più difficile nel nostro Paese

    svizzera

    Le persone provenienti da Repubblica Ceca, Paesi Bassi, Regno Unito, Egitto e Malawi devono presentare un test negativo e fare una quarantena di dieci giorni

  • 2
  • 3

    «Siete tornati dal Sudafrica? Testatevi»

    Pandemia

    I passeggeri atterrati oggi a Kloten da Johannesburg sono stati informati per sms dall’Ufficio federale della sanità pubblica – Allo scalo non sono stati effettuati controlli speciali

  • 4

    Neuchâtel e San Gallo rafforzano le misure

    Coronavirus

    Il Consiglio di Stato neocastellano innalza ad «arancione» il livello di allerta: da lunedì mascherina obbligatoria in tutti gli spazi chiusi accessibili al pubblico – Il governo sangallese impone il certificato ai visitatori di ospedali e case per anziani

  • 5

    L’esercito ha licenziato cinque professionisti no-vax

    Svizzera

    I licenziamenti interessano tre specialisti del Distaccamento speciale della polizia militare e due membri del Distaccamento d’esplorazione: tutti hanno rifiutato il vaccino, venendo meno a importanti obblighi legali o contrattuali

  • 1
  • 1