«Per proteggere gli over 65 evitiamo le discriminazioni»

categoria a rischio?

Pro Senectute spinge per la cancellazione della clausola riferita all’età contenuta nella legge COVID-19 - La portavoce Laura Tarchini: «Ora c’è più consapevolezza della malattia, ma è fondamentale evitare un altro lockdown»

«Per proteggere gli over 65 evitiamo le discriminazioni»
© CdT/Gabriele Putzu

«Per proteggere gli over 65 evitiamo le discriminazioni»

© CdT/Gabriele Putzu

«È sbagliato considerare tutti gli anziani una categoria a rischio». Parola di Eveline Widmer-Schlumpf, presidente di Pro Senectute Svizzera e già consigliera federale, che in una lunga intervista rilasciata al domenicale «Sonntags Blick» ha spiegato la volontà dell’organizzazione di apportare delle correzioni alla legge COVID-19 sottoscritta dal Consiglio federale a fine giugno e che, probabilmente questa settimana, varcherà le porte del Parlamento in una nuova versione: nel testo non si parlerà più di un’età specifica, ma solo di «persone particolarmente vulnerabili».

Finora, lo ricordiamo, le persone di età pari o superiore a 65 anni venivano considerate come parte di un gruppo a rischio e quindi particolarmente esposte a complicazioni legate al coronavirus. Una clausola, questa, «troppo...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1

    Proteste a Zurigo contro la «corona-bugia»

    Pandemie

    Sono circa 500 le persone che si sono raccolte oggi nella città sulla Limmat per manifestare il proprio malcontento nei confronti delle misure del Governo - Presenti anche ospiti noti all’opinione pubblica

  • 2

    Un congedo paternità di 10 giorni, un progresso o un danno?

    votazioni

    Secondo chi lo sostiene è un’opportunità finanziariamente sopportabile, mentre per chi lo avversa è solo un inutile costo in più A confronto sulla riforma oggetto di referendum il consigliere nazionale Alex Farinelli e il copresidente del comitato referendario Michele Moor

  • 3

    «La violenza contro gli anziani va affrontata seriamente»

    terza età

    Secondo stime, ogni anno tra 300 mila e mezzo milione di ultrasessantenni sarebbero vittime di una forma di violenza o di negligenza - Il Governo adotta un rapporto e valuta di elaborare un programma per colmare le lacune nella presa a carico del problema

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1