Pesci morti dopo lo svuotamento di una piscina

Giura

Oltre 70 trote sono decedute: l’acqua riversata nel terreno conteneva cloro e altri prodotti di pulizia

 Pesci morti dopo lo svuotamento di una piscina
©Shutterstock

Pesci morti dopo lo svuotamento di una piscina

©Shutterstock

Oltre 70 trote sono morte dopo la svuotamento di una piscina privata in un corso d’acqua giurassiano. Il caso è stato denunciato al Ministero pubblico cantonale e il responsabile di questo inquinamento dovrà assumere le spese di riparazione del danno causato.

L’Ufficio giurassiano dell’ambiente è stato avvertito sabato sera della moria di pesci nel ruscello Erveratte, situato nella località di Asuel (JU). Dopo un’indagine sul posto, i collaboratori dell’ufficio hanno scoperto che l’acqua di una piscina contenente cloro e altri prodotti di pulizia era stata riversata nel terreno.

Il cantone ha ricordato oggi che lo svuotamento di piscine nella natura è severamente vietato. Esse devono essere svuotate nella rete delle acque reflue per evitare ogni tipo di inquinamento.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Svizzera
  • 1
  • 1