PS

12 miliardi per il «piano ecologico» di Levrat

Il presidente del Partito Socialista propone l’adozione di un «vero e proprio piano Marshall» concentrato sull’energia solare e sull’efficienza energetica

12 miliardi per il «piano ecologico» di Levrat
(Foto Maffi)

12 miliardi per il «piano ecologico» di Levrat

(Foto Maffi)

BERNA - Il presidente del Partito Socialista Christian Levrat propone l’adozione di un piano ecologico che prevede 12 miliardi di franchi di investimenti privati e pubblici all’anno. Si tratta di «vero e proprio Piano Marshall» che si concentra sull’energia solare e sull’efficienza energetica negli edifici e nei trasporti. L’importo può sembrare elevato- ha detto Levrat in un’intervista a Le Matin Dimanche - «ma rappresenta la stessa quota del prodotto interno lordo che i nostri predecessori hanno investito nelle dighe. Quello che siamo stati in grado di fare negli anni ‘60 per l’energia idroelettrica, dobbiamo riuscire a farlo nel 2020 per il clima». I socialisti presenteranno presto «una tabella di marcia molto precisa per garantire che dal primo giorno dopo le elezioni si potrà attuare il programma per le energie rinnovabili», sottolinea il consigliere agli Stati friburghese, a cinque mesi dalle federali. «Dobbiamo fare tutto il possibile per liberarci dal petrolio.»

«Il PS è intrinsecamente legato a cause ambientali», aggiunge Levrat negando di aver recuperato il tema all’ultimo minuto e sottolinea che il PS negli ultimi anni al parlamento federale si è impegnato a favore della politica di trasferimento della strada alla ferrovia, della politica energetica e dello sviluppo della rete ferroviaria.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Politica
  • 1
    Alleanza PLR-PPD

    A Lucerna si pensa alle nozze «bis»

    Un’alleanza fra i due partiti in vista delle elezioni federali è in discussione anche nel cantone germanofono. Per la seconda volta - Il presidente popolare democratico Ineichen: «La storica rivalità è praticamente sparita» - i grandi nemici ora si sostengono in progetti cantonali

  • 2
  • 3
  • 4
    Sordità

    Più valore alla lingua dei segni

    È quanto chiede un postulato presentato a Berna da Marco Romano - Il deputato PPD: «Troppe le differenze tra i Cantoni, inammissibile non ci sia ancora una soluzione a livello federale»

  • 5
    Svizzera

    E se il nido diventasse obbligatorio?

    È un rischio cui rende attenti la consigliera nazionale UDC Verena Herzog a seguito della pressione sociale che c’è oggi sulle famiglie - «Anche la scuola materna all’inizio era solo facoltativa»

  • 1