logo

Scaduto termine per negoziato con UE, nuovo incontro domani

 
15
ottobre
2018
14:33
ats

BRUXELLES - Il termine per le trattative della Svizzera con l'Unione europea per un accodo quadro istituzionale è scaduto senza che nell'ultimo round "sia stato raggiunto un progresso decisivo". È quanto affermato oggi da un portavoce della Commissione europea a Bruxelles.

Negoziatori dell'UE e della Svizzera si incontreranno ancora domani a Bruxelles: "Vi sarà di nuovo l'opportunità di valutare congiuntamente i risultati raggiunti finora", ha aggiunto.

La Commissione europea avrebbe dovuto dare la sua approvazione sulle trattative concluse con la Svizzera entro il 15 ottobre. Nessuna precisazione in merito a tale data era stata comunicata al segretario di Stato Roberto Balzaretti, secondo quanto da lui affermato una settimana fa dopo essere stato ricevuto in Parlamento europeo. In fondo non si tratta di negoziare il più velocemente possibile, ma di farlo in modo corretto, indifferentemente se entro il 15 ottobre, il 30 ottobre o fine novembre, aveva detto Balzaretti.

Questa settimana, il presidente della Confederazione Alain Berset si recherà a Bruxelles da giovedì a venerdì per il vertice ASEM, un incontro tra capi di Stato europei e asiatici. In tale occasione potrebbe imbattersi nel presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. "Non è ancora stato definito" se vi sarà un incontro ufficiale tra i due, ha riferito alla Keystone-ATS una portavoce del Dipartimento federale dell'interno (DFI). Dal canto suo, il responsabile della comunicazione dell'UE non ha voluto esprimersi in merito.

Prossimi Articoli

Keller-Sutter e Wicki per il PLR, Amherd e Z'Graggen per il PPD

Ecco i candidati dei due gruppi parlamentari per le successioni di Schneider-Ammann e Doris Leuthard - Ticket rosa per i popolari-democratici

Edizione del 18 novembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top