Sondaggio

Accordo quadro: il 40% degli svizzeri vuole che si rinegozi con l’UE

Ad affermarlo è una ricerca diffusa dal gruppo Tamedia - In un’intervista il ministro Parmelin sostiene che nella forma attuale il patto non avrebbe la maggioranza

Accordo quadro: il 40% degli svizzeri vuole che si rinegozi con l’UE

Accordo quadro: il 40% degli svizzeri vuole che si rinegozi con l’UE

BERNA - Il 41% degli svizzeri ritiene che Berna debba rinegoziare alcuni punti dell’accordo istituzionale con Bruxelles, secondo un sondaggio Tamedia pubblicato oggi. Un’opinione condivisa dal consigliere federale Guy Parmelin.

Il 32% di coloro che sono favorevoli a nuove trattative vuole che la protezione dei salari venga migliorata. Per il 27% è la direttiva sulla cittadinanza dell’Unione europea, ossia il rischio di dover pagare più prestazioni sociali per gli europei residenti in Svizzera, che deve essere chiarita.

In un’intervista al SonntagsBlick, il ministro dell’Economia, Guy Parmelin, ha precisato che «la Svizzera deve rinegoziare con l’Unione europea perché il testo nella forma attuale non ha la maggioranza». «Possiamo fare una controfferta a Bruxelles! Allora vedremo cosa è possibile ottenere. Questo è il nostro lavoro». La Svizzera vuole relazioni stabili con l’UE, ma «quando un trattato non è appropriato, deve essere adattato», ha aggiunto.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Politica
  • 1