candidatura

Argovia, il PS sceglie Yvonne Feri per il Consiglio di Stato

Dopo le dimissioni della direttrice della sanità Franziska Roth, il partito mira a conquistare un secondo seggio nel governo cantonale

Argovia, il PS sceglie Yvonne Feri per il Consiglio di Stato

Argovia, il PS sceglie Yvonne Feri per il Consiglio di Stato

BERNA - Dopo le dimissioni della direttrice della sanità Franziska Roth (UDC), la sezione argoviese del PS mira a conquistare un secondo seggio nel governo cantonale. In una nota odierna, la direzione del partito propone la consigliera nazionale Yvonne Feri.

Quest’ultima aveva tentato già nel 2016 di entrare nell’esecutivo, ma era stata sconfitta al ballottaggio dalla stessa Roth.

La candidatura della Feri dovrà essere approvata dalla base del partito il prossimo di 13 di agosto. Feri, 53 anni, è in Consiglio nazionale dal 2011. Intende ripresentarsi per un nuovo mandato a Berna il prossimo 20 di ottobre, giorno in cui si terrà anche l’elezione suppletiva per il governo cantonale accanto a quella per il Parlamento federale.

«I partiti di centro-sinistra sono attualmente sotto rappresentati nel governo», ha sottolineato citata nella nota la presidente cantonale del partito, Gabriela Suter. Per noi è inoltre chiaro che il posto vacante deve essere occupato da una donna. «Un governo senza una presenza femminile è impensabile al giorno d’oggi», ha fatto osservare.

Attualmente il governo cantonale è formato da quattro uomini: Urs Hofmann (PS), Alex Hurzeler (UDC), Markus Dieth (PPD) e Stephan Attiger (PLR).

Oltre al PS, anche l’UDC, il PLR e i Verdi puntano al seggio lasciato libero da Franziska Roth, finita nel mirino del suo stesso partito per il modo in cui ha gestito il suo dipartimento.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Politica
  • 1