I Verdi arrancano nell’assalto a Cassis

Berna

È iniziato il conto alla rovescia per l’elezione del Consiglio federale – L’ecologista Regula Rytz andrà all’attacco del ministro PLR ma al momento non ha i numeri per batterlo

I Verdi arrancano nell’assalto a Cassis
Il consigliere federale ticinese Ignazio Cassis. © Keystone/Anthony Anex

I Verdi arrancano nell’assalto a Cassis

Il consigliere federale ticinese Ignazio Cassis. © Keystone/Anthony Anex

Sono passati vent’anni dall’ultima volta che il Consiglio federale è stato rieletto in blocco. Fra clamorose estromissioni e nuovi arrivi per sostituire i ministri che hanno abbandonato di propria volontà a fine legislatura, a partire dal 2003 c’è sempre stato un elemento di novità. Dopodomani, quando Regula Rytz attaccherà il seggio di Ignazio Cassis, si saprà se la serie continua o se, come nel 1999, saranno confermati i sette uscenti. E con loro la «formula magica» su cui, da sessant’anni, poggia la ripartizione dei seggi in Governo.

A Palazzo la suspense si è un po’ stemperata col passare dei giorni. Le quotazioni della candidata ecologista, che tenta la scalata all’Esecutivo sull’onda dall’affermazione elettorale dei Verdi, sono in calo. Praticamente nessuno le attribuisce chance di...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Politica
  • 1
  • 1